Tecnici della provincia e dell'impresa Azzolini al convento dei Cappuccini per l'atto ufficiale, presente il comune. Quasi 10 milioni di euro il costo. Consegna per la fine del 2004

Via ai lavori della circonvallazione nord

09/10/2003 in Attualità
Di Luca Delpozzo

Un ingener Tiso par­ti­co­lar­mente sod­dis­fat­to ha guida­to ieri mat­ti­na la del­egazione dei tec­ni­ci provin­ciali alla con­seg­na all’im­pre­sa Azzoli­ni dei lavori di costruzione del­la porzione nord del­la cir­con­va­l­lazione arcense. Moti­vo del­la sod­dis­fazione, la con­vinzione che si trat­ti di un’­opera des­ti­na­ta effet­ti­va­mente ad incidere in pos­i­ti­vo sul­la vivi­bil­ità del­la Busa, drenan­do dai cen­tri urbani flus­si di traf­fi­co inutili e dan­nosi ed assi­cu­ran­do una razion­al­iz­zazione del­la cir­co­lazione veico­lare. Mille e cinquan­ta metri, 850 dei quali in trincea ed il resto in ril­e­va­to, dal con­ven­to dei padri Frances­cani di san Mar­ti­no fino alla rota­to­ria del­la cir­con­va­l­lazione sud a Can­eve. La parte in trincea pre­sen­ta muri lat­er­ali a verde, in rispet­to del pae­sag­gio altog­a­rde­sano. All’innesto su via San­toni è pre­vista un a rota­to­ria del diametro ester­no di 58 metri che con­tribuirà, sec­on­do i prog­et­tisti, a risol­vere una vol­ta per sem­pre, e nel rispet­to del­la sicurez­za, anche i prob­le­mi dei col­lega­men­ti con Mas­sone e san Mar­ti­no. L’im­por­to com­p­lessi­vo del prog­et­to sfio­ra i 10 mil­ioni di euro, per l’e­sat­tez­za 9.560.000 dei quali poco più di 6 mil­ioni per i lavori a base d’as­ta e tut­to il resto (qua­si 3,5 mil­ioni) per somme a dis­po­sizione per espro­pri, oneri fis­cali e sim­ili. Il tem­po a dis­po­sizione del­l’im­pre­sa Azzoli­ni è fis­sato in 450 giorni lavo­ra­tivi: sig­nifi­ca che per la fine del prossi­mo 2004 sarà pos­si­bile aprire al traf­fi­co il nuo­vo rac­cor­do. I lavori, infor­ma una nota del­la provin­cia, saran­no segui­ti da un grup­po mis­to cos­ti­tu­ito da per­son­ale del­la provin­cia e da con­sulen­ti tec­ni­ci esterni. Dopo la con­seg­na, recen­tis­si­ma, del­la cir­con­va­l­lazione ovest di Riva, il grosso nodo del rias­set­to del­la altog­a­rde­sana rimane il col­lega­men­to con Rovere­to. E’ opin­ione del­l’ingeg­n­er Tiso che appe­na con­clusa la fase elet­torale, e quin­di nel­la pri­mav­era prossi­ma, anche quel prob­le­ma tro­verà soluzione.