Il consiglio comunale sceglierà per l'adesione all'aggregazione Ovest E intanto si discute per la quinta farmacia del paese che sorgerà tra la provinciale e la statale

Via al nuovo sistema bibliotecario

26/10/2001 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Elia Botturi

Si svol­gerà mart­edì il con­siglio comu­nale a palaz­zo Gon­za­ga, con 6 pun­ti all’or­dine del giorno. Atten­zione pri­maria del­l’assem­blea per il set­tore cul­tur­ale e sco­las­ti­co con l’ade­sione al nuo­vo sis­tema bib­liote­cario inter­co­mu­nale e il piano per il dirit­to allo stu­dio 2001–2002. Provved­i­men­ti che illus­tr­erà ai con­siglieri l’asses­sore all’istruzione e alla cul­tura, Giuseppe Bertoli.Il pri­mo riguar­da la nasci­ta del sis­tema Ovest Man­to­vano per i servizi bib­liote­cari, aggregazione ter­ri­to­rial­mente ampia che sos­ti­tuirà i vec­chi sis­te­mi Alto Man­to­vano, del Chiese e Oglio-Po. «Un even­to impor­tante per la cul­tura del ter­ri­to­rio — spie­ga Bertoli -, con il coin­vol­gi­men­to di qua­si 30 comu­ni. Questo accor­pa­men­to con­sen­tirà, oltre che di gestire meglio i servizi bib­liote­cari, di pro­muo­vere inizia­tive a tut­to cam­po in maniera autono­ma. Inoltre saran­no tute­late e aiu­tate a crescere le pic­cole realtà. E’ sta­to un grande e lun­go lavoro, una novità storica».Il “sis­te­mone”, come viene chiam­a­to sim­pati­ca­mente tra bib­liote­cari, andrà da Pon­ti sul Min­cio fino a Viadana, com­pren­den­do i comu­ni delle 3 vec­chie aggregazioni oltre ad altri cen­tri fino­ra esterni ad ogni rete. Avrà un diret­tore uni­co e un bib­liote­cario-coor­di­na­tore, per il quale è sta­to ban­di­to un con­cor­so pub­bli­co e che dovrà muover­si su tut­to il ter­ri­to­rio del­l’Ovest Man­to­vano. Cas­tiglione sarà comune cen­tro ammin­is­tra­ti­vo, Viadana avrà la cen­tro sis­tema ed Aso­la sarà la sede oper­a­ti­va, essendo nel mez­zo. Ques­ta è la pri­ma delle gran­di aggregazioni man­to­vane che la Regione ha deciso di pro­muo­vere e finanziare per il futuro, men­tre nel rima­nente ter­ri­to­rio provin­ciale fun­zio­nano anco­ra i vec­chi sis­te­mi, des­ti­nati a scom­par­ire. Oltre all’ap­provazione del­la con­ven­zione per i servizi bib­liote­cari, il con­siglio dis­cuterà del piano per il dirit­to allo stu­dio, che con­ter­rà delle inno­vazioni rispet­to al pas­sato, man­te­nen­do l’impianto gen­erale del­l’an­no scor­so a con­fer­ma del­l’im­peg­no a favore delle isti­tuzioni sco­las­tiche locali.L’assessore alla san­ità, Erminia Biag­gi, relazion­erà invece all’assem­blea riguar­do all’in­ten­zione, da parte del­l’am­min­is­trazione comu­nale, di esercitare il dirit­to di prelazione per la 5ª sede far­ma­ceu­ti­ca con­ces­sa a Cas­tiglione. Approva­ta in una delle prece­den­ti sedute con­sil­iari, la far­ma­cia, che si aggiungerà alle 3 del cen­tro stori­co e a quel­la di Goz­zoli­na, sec­on­do le indi­cazioni del­l’uf­fi­cio tec­ni­co dovrebbe sorg­ere nei prossi­mi anni nel­la zona com­pre­sa tra la provin­ciale per Carpenedo­lo e l’ex statale per Mon­tichiari. All’odg, infine, una lot­tiz­zazione per un res­i­dence a Grole e alcune mod­i­fiche allo statu­to comunale.

Parole chiave: