Il progetto di restauro del lungolago soddisferà i tuffatori

Via libera al trampolino

22/11/2002 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Riva del Garda

Nel prog­et­to da un mil­ione e mez­zo di euro per il ripristi­no del lun­go­la­go Ovest (redat­to dal­l’ar­chitet­to Lucio Dona­ti­ni per con­to del Comune, che però aspet­ta una «del­e­ga» provin­ciale per finanziar­lo, accel­er­ar­lo e met­ter­lo in cantiere), non c’è solo il ripristi­no e l’al­larga­men­to del­la passeg­gia­ta fino alla Casa Rossa, la nuo­va limon­a­ia e la sal­va­guardia ambi­en­tale delle schi­ume del­la centrale.Farà sicu­ra­mente piacere agli aman­ti del bag­no e degli sport acqua­tri­ci sapere che il prog­et­to con­tem­pla anche la ristrut­turazione del­la casupo­la diroc­ca­ta (a sud del­la Casa Rossa) che un tem­po ospi­ta­va le pompe di pescag­gio del­l’ac­qua del­l’Am­sea. Il man­u­fat­to ospiterà un tram­poli­no per tuffi e un pic­co­lo spogliatoio.