La ristrutturazione necessaria dopo i problemi evidenziati dal corso per grafico

Via libera dal Broletto:si amplia il Bazoli-Polo

Di Luca Delpozzo
Sara Mauroner

Cantieri aper­ti al «Bazoli-Polo» da gen­naio: la Provin­cia ha infat­ti comu­ni­ca­to che la prog­et­tazione dell’intervento di ampli­a­men­to dell’istituto tec­ni­co supe­ri­ore di Desen­zano potrà iniziare da subito. Accor­do rag­giun­to dunque tra il Comune e il Bro­let­to che ha la com­pe­ten­za delle scuole supe­ri­ori di tut­to il ter­ri­to­rio. La spe­sa com­p­lessi­va di cir­ca 1 mil­ione di euro sarà in parte sostenu­ta anche dal Comune che con­tribuirà con 300mila euro, pari al 30% del­lo stanzi­a­men­to com­p­lessi­vo. La notizia è arriva­ta in Comune giovedì pomerig­gio quan­do l’assessore alla pub­bli­ca istruzione Emanuele Gius­tac­chi­ni ha trova­to sul­la scriva­nia la let­tera del­la Provin­cia fir­ma­ta dall’assessore Giampao­lo Man­tel­li. «La prog­et­tazione dell’ampliamento dell’istituto “Bazoli-Polo” – si legge nel­la comu­ni­cazione – potrà essere già avvi­a­ta durante l’anno in corso».IL PROGETTO prevede la costruzione di otto nuove aule dis­tribuite su due piani. «L’amministrazione comu­nale esprime grande sod­dis­fazione per la disponi­bil­ità dell’assessore Man­tel­li ad antic­i­pare l’inizio dei lavori – spie­ga Gius­tac­chi­ni –. Questo ci per­me­t­terà di real­iz­zare in tem­po utile le nuove aule rispon­den­do così alle esi­gen­ze dei numerosi stu­den­ti che fre­quen­tano l’istituto tec­ni­co». La vicen­da era esplosa ad otto­bre quan­do tre clas­si del cor­so grafi­co si sono viste costrette a traslo­care ogni giorno alla ricer­ca di spazi liberi dove pot­er seguire le lezioni. La Provin­cia ave­va garan­ti­to di inter­venire, ma lo stanzi­a­men­to era sta­to inser­i­to nel bilan­cio 2009. Dopo gli incon­tri di questi giorni tra il sin­da­co Cino Anel­li, l’assessore Emanuele Gius­tac­chi­ni e il pre­side Gior­gio Mon­ta­nari con l’assessore provin­ciale alla Pub­bli­ca istruzione Giampao­lo Man­tel­li, final­mente il via lib­era del­la Provin­cia è arriva­to e la prog­et­tazione par­tirà già tra qualche settimana.CON QUATTRO ISTITUTI e tredi­ci ind­i­rizzi diver­si, Desen­zano è il pri­mo polo sco­las­ti­co provin­ciale, «e teni­amo a man­tenere il pri­ma­to — sot­to­lin­ea Gius­tac­chi­ni-. Desen­zano è la cit­tà di rifer­i­men­to per tut­ti i ragazzi del bas­so Gar­da. Sono molti gli stu­den­ti che proven­gono dai cen­tri vici­ni dove man­cano le scuole supe­ri­ori statali, come Sirmione, Bedi­z­zole e Lona­to. Per questo occorre fornire risposte con­crete alle esi­gen­ze del­la popo­lazione, man­te­nen­do sem­pre alti gli stan­dard qualitativi».