L’intervento su un masso impone uno stop tra Gargnano e Limone

Viabilità: solo notizie negative Domani la Gardesana si ferma

25/03/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
b.f.

Tut­to con­fer­ma­to: domani mat­ti­na la Garde­sana ver­rà nuo­va­mente bloc­ca­ta, come Bres­ciaog­gi ave­va antic­i­pa­to ven­erdì, all’altezza di For­bisi­cle, poco a Sud del­la lun­ga gal­le­ria che corre alle spalle di Cam­pi­one. Il divi­eto di tran­si­to scat­terà alle 8.30 e si pro­trar­rà fino alle 16.30 di mer­coledì. La chiusura totale sarà causa­ta dal­la neces­sità di elim­inare un mas­so di un centi­naio di metri cubi che incombe sul­la sede stradale. Il mas­so ver­rà fran­tu­ma­to, e per evitare even­tu­ali dan­ni alla car­reg­gia­ta, ques­ta dovrà essere cop­er­ta con ghi­a­ia per cir­ca 40 metri, in modo da favorire lo scari­co del mate­ri­ale. Un lavoro impeg­na­ti­vo che inizial­mente sem­bra­va dovesse richiedere più tem­po: addirit­tura una set­ti­mana. Lo stop dur­erà invece tre giorni, ma le dif­fi­coltà di tran­si­to pros­eguiran­no, in questo pun­to, fino al 6 aprile. E’ sta­ta infat­ti con­fer­ma­ta la pros­e­cuzione dei lavori iniziati da mesi (e la cui con­clu­sione era sta­ta sta­bili­ta per l’11 gen­naio 2001), con la con­seguente chiusura del­la stra­da dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 18.30. Esiste, però, una pic­co­la valvola di sfo­go per chi deve pros­eguire ver­so Nord (o scen­dere nel­la direzione oppos­ta): le aper­ture di qualche min­u­to ogni ora. Da domani a mer­coledì, quin­di, chi vor­rà rag­giun­gere Tremo­sine, Cam­pi­one o Limone potrà solo risalire la col­li­na garde­sana fino a Tig­nale, imboc­can­do la provin­ciale che si stac­ca dal­la Garde­sana poco dopo Gargnano. Da Pra­bione, quin­di, potrà pros­eguire lun­go la «Tig­nal­ga» e, rag­giun­to Pol­zone di Tremo­sine, pros­eguire ver­so Vesio, Volti­no e Limone, oppure imboc­care la stra­da che por­ta a Pieve e a Cam­pi­one. Anco­ra dis­a­gi, quin­di, sen­za dimen­ti­care i lavori (iniziati) per la costruzione del­la gal­le­ria del­la Roc­chet­ta. Pasqua è vic­i­na, e non si sa anco­ra se ci sarà la pos­si­bil­ità di passare.