Iniziati i lavori di sistemazione della passeggiata e del piazzale dell’Avis al Padiglione Grandi Ufficiali

Viale delle Rimembranze cambierà aspetto

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Giuditta Bolognesi

Sono iniziati in questi giorni i lavori per la sis­temazione di viale delle Rimem­branze e del piaz­za­le dell’, nell’area del Padiglione Gran­di ufficiali.«L’intervento è sta­to sud­di­vi­so in due stral­ci», spie­ga il sin­da­co , «il pri­mo, pari a un cos­to di 80mila euro, con­siste nel­la sis­temazione del largo Dona­tori di sangue; una vol­ta con­clu­so questo, inizier­an­no i lavori per il rifaci­men­to del­la passeg­gia­ta di viale Rimem­branze, che costeggia il Canale di mezzo».«Per ques­ta sec­on­da parte», con­tin­ua il sin­da­co, «è pre­vista, invece, una spe­sa di 110mila euro. Il finanzi­a­men­to di entram­bi gli stral­ci proviene dall’avanzo di bilancio».«Una vol­ta risis­tem­ato, nel pic­co­lo piaz­za­le dell’Avis non ci sarà più pos­si­bil­ità di pas­sag­gio in mez­zo alle piante sec­o­lari, messe a dimo­ra dagli aus­triaci in occa­sione del­la costruzione del Padiglione. L’area, infat­ti, sarà intera­mente ricop­er­ta con del pra­to», spie­ga Eva Di Loren­zo, con­sigliere comu­nale con del­e­ga ai Beni architet­toni­ci. E pros­egue: «Il rifaci­men­to di viale delle Rimem­branze, ovvero del­la passeg­gia­ta tra il Padiglione e il Canale di mez­zo, prevede l’eliminazione dell’attuale ghi­a­ia e la sua sos­ti­tuzione con il por­fi­do, sec­on­do le indi­cazioni del­la Soprint­en­den­za». L’amministrazione comu­nale con­ta di ter­minare almeno il pri­mo stral­cio dell’intervento pri­ma dell’11 novem­bre, fes­ta del patrono San Martino.«Anche per­ché quest’anno», aggiunge l’assessore alle man­i­fes­tazioni Bar­bara Vac­chi­ano, «sti­amo definen­do un pro­gram­ma molto inten­so e dis­tribuito nell’arco di tre gior­nate, da ven­erdì 11 a domeni­ca 13 novem­bre. Tra l’altro, pro­prio nel­la sera di San Mar­ti­no inten­di­amo pro­porre lo spet­ta­co­lo pirotec­ni­co del cosid­det­to Incen­dio dei Voltoni rimanda­to per ben due volte, quest’estate, per ragioni di maltempo».

Parole chiave: -