Il Comune col sindaco De Beni in testa e la Provincia a fianco di Armanini È un evento che coinvolge tutta la comunità e tantissimi volontari In gara anche Fabrizio Vignali, atleta colpito da sclerosi multipla

Il Triathlon di Bardolino si presenta sabato (16 giugno) con 1300 partecipanti nella gara dei record

Di Luca Delpozzo

Un comi­ta­to moti­va­to, le isti­tuzioni attente e disponi­bili, una loca­tion invidi­a­bile, una sto­ria impor­tante alle spalle e tut­ta una comu­nità coin­vol­ta: ecco la for­mu­la mag­i­ca del suc­ces­so del Inter­nazionale di , in pro­gram­ma saba­to 16 giug­no e pre­sen­ta­to alla stam­pa ieri sera all’hotel Mon­te­fe­lice di Bar­dolino (VR). A fare gli onori di casa Dante Armani­ni, deus ex machi­na dell’organizzazione com­pos­ta per intero da volon­tari, diverse centi­na­ia e che Armani­ni ha con­tin­u­a­to ad elo­gia­re. Il triathlon in Italia è sinon­i­mo di Bar­dolino, è ris­a­puto. È sta­to introdot­to da un trio di sportivi come Dante Armani­ni, Francesco Mar­chiori, pre­sente ieri in sala, e Camil­lo Camet­ti, lungimi­ran­ti anche ad inventare le dis­tanze di 1,5 km a nuo­to nel , 40 km di ciclis­mo sulle colline dell’entroterra garde­sano e 10 km di cor­sa all’interno del­la cit­tà di Bar­dolino. Quel­la di quest’anno sarà la 29.a edi­zione, un’altra edi­zione da record: sono 1300 gli iscrit­ti accettati, molti sono in lista d’attesa, seg­no che la gara di Bar­dolino rimane la più apprez­za­ta in Italia e saba­to vedrà sven­to­lare le bandiere di 17 nazioni. Il sin­da­co di Bar­dolino, , ieri sera ha sot­to­lin­eato l’importante sosteg­no dell’amministrazione comu­nale al comi­ta­to orga­niz­za­tore e la sin­er­gia in essere ormai da tem­po. “È una man­i­fes­tazione – ha rib­a­di­to De Beni – che pro­muove Bar­dolino nel mon­do, che ci dà lus­tro e che coin­volge tut­ta la comu­nità come nes­sun altro even­to”. Alle dichiarazioni del sin­da­co si è aggiun­to anche l’assessore comu­nale allo sport e politiche gio­vanili Fabio Sala il quale, da sporti­vo, ha sot­to­lin­eato la cred­i­bil­ità e l’importanza del Triathlon di Bar­dolino nell’ambiente. Parole di sosteg­no anche da parte dell’assessore provin­ciale allo sport Rug­gero Poz­zani che ha con­fer­ma­to lo sta­to di elite tra gli even­ti sportivi provin­ciali del­la gara garde­sana. E che l’evento sia una grande vet­ri­na pro­mozionale per Bar­dolino lo ha rib­a­di­to anche Fer­nan­do Moran­do del­la Fon­dazione TOP. Dante Armani­ni è entra­to nel vivo illus­tran­do i lavori di preparazione. La cura mani­a­cale anche dei pic­coli det­tagli nel­la parte tec­ni­ca del­la gara mette sot­to pres­sione un gran numero di volon­tari. E per il pub­bli­co anche quest’anno saran­no real­iz­za­ti quat­tro pon­ti, così da pot­er vivere da vici­no la com­pe­tizione, alla quale parteciperà anche il cam­pi­one del mon­do ed europeo par­alimpi­co di duathlon Fab­rizio Vig­nali, atle­ta affet­to da scle­rosi mul­ti­pla. Sarà segui­to pas­so pas­so da un medico, una bel­la dimostrazione di come lo sport pos­sa scon­fig­gere davvero ogni bar­ri­era. Il via sarà dato da Pun­ta Cor­ni­cel­lo saba­to alle ore 12.30, i pri­mi sono atte­si al tra­guar­do sul lun­go­la­go di fronte a Vil­la Car­rara ver­so le ore 14.20. Tan­ti, anzi tan­tis­si­mi i pre­tenden­ti al suc­ces­so, sia al maschile che al fem­minile, ital­iani e stranieri. Il Triathlon Inter­nazionale di Bar­dolino è una gara molto impeg­na­ti­va e selet­ti­va, soprat­tut­to nel ciclis­mo con un per­cor­so in lin­ea val­lona­to. Info: www.triathlonbardolino.it