La storia dei volanti di F1 al Museo Nicolis

10/07/2018 in Arte, Sport, Storia
Parole chiave:
Iscriviti al nostro canale
Di Luca Delpozzo

E’ una spettacolare rassegna che prende spunto dalla collezione di volanti di Formula 1, raccolti dal fotografo Daniele Amaduzzi nell’arco di 20 e più anni nella frequentazione dei campi di gara e autografati dai protagonisti, ora nel patrimonio del Museo.

I volanti appartengono a uno dei periodi più interessanti della storia della massima competizione automobilistica, che ha visto succedersi una miriade di campioni entrati nel cuore degli appassionati, come Michael Schumacher, Ayrton Senna, Nigel Mansell, Alain Prost, Michele Alboreto, solo per citarne alcuni, conduttori delle mitiche monoposto Ferrari, McLaren, Lotus, Williams, Benetton, e tante altre. Naturalmente, per l’occasione, è stata creata un’ambientazione degna del valore di tali cimeli sportivi: l’allestimento della mostra, con vetture uniche, conduce il visitatore attraverso un percorso dilatato nel tempo e raccontato dalle protagoniste della strada e della pista, nei vari momenti storici che ricollegano il senso della guida.

Parole chiave:

Commenti

commenti