Lago di Garda è firmato il protocollo d’intesa

Di Redazione

Sta viven­do un momen­to molto impor­tante la spon­da veronese del Lago di Gar­da dopo la fir­ma del pro­to­col­lo d’in­te­sa tra i sin­daci.

Pao­lo Arte­lio, pres­i­dente con­sorzio Lago di Gar­da è, ha ricorda­to che è bel­lis­si­mo il lago ma non da meno è il suo entroter­ra. Ed è per questo che è sta­to attua­to un pro­gram­ma di sin­ergie tra pub­bli­co e pri­va­to, ori­en­ta­to ver­so il futuro. “Spe­ri­amo di creare a breve un’u­nione di tutte e tre le sponde del Lago di Gar­da”.

I comu­ni si sono accor­dati sul­la pro­mozione tur­is­ti­ca di questo ter­ri­to­rio ed era d’ob­bli­go, in questo con­testo, la pre­sen­za del­l’asses­sore al tur­is­mo del­la Regione Vene­to, Mari­no Finozzi, come tes­ti­mo­ni­an­za del­l’in­ves­ti­men­to che la regione fa su questi ter­ri­tori.

Ai nos­tri micro­foni, Mari­no Finozzi, si è espres­so su questo pro­to­col­lo e su altre inizia­tive che ci sono o che saran­no cre­ate, in par­ti­co­lare sul­la tas­sa di sog­giorno comu­nale e regionale.