Stipulato il protocollo d’intesa per il controllo del cinghiale

06/05/2013 in Attualità
Parole chiave:
Di Redazione

E’ sta­to stip­u­la­to a Bres­cia il nuo­vo pro­to­col­lo d’in­te­sa per il con­trol­lo del cinghiale a sal­va­guardia del­l’am­bi­ente Gardesano.

, Pres­i­dente del­la Provin­cia di Bres­cia, ha dichiara­to come si è rag­giun­ti a questo accor­do dopo vari dibat­ti­ti per tradurre quel­la che era una volon­tà comune in ter­mi­ni nor­ma­tivi. E’ sta­to un lavoro con­di­vi­so che per­me­t­terà di avere un mix com­pos­to dal­l’at­tiv­ità di cac­cia da una parte e di con­teni­men­to dall’altra.

Un mon­i­tor­ag­gio atten­to e nel­l’ar­co di due anni vedremo se fun­ziona” così si è espres­so Aure­lio Guarnieri, Asses­sore alla cac­cia Provin­cia di Bres­cia, che ha ricorda­to come il cinghiale è sì una risor­sa per i cac­cia­tori ma allo stes­so tem­po non può essere un prob­le­ma per l’am­bi­ente nonché per le attiv­ità tur­is­tiche del­la zona.

Parole chiave: