Il sindaco Chincarini ora chiede altre installazioni e tre agenti in più per l’estate

Vigili e telecamerefunzionano davvero

Di Luca Delpozzo
Giuditta Bolognesi

C’è anche il lavoro del­la polizia locale nell’operazione antipros­ti­tuzione dei di Peschiera con­clusasi una set­ti­mana fa con l’arresto di cinque rumeni.«È solo l’esempio più recente dell’attività di questi agen­ti. Un ruo­lo che da tem­po si è ind­i­riz­za­to anche ver­so i servizi con­tro la micro­crim­i­nal­ità e la tutela del ter­ri­to­rio e dei suoi cit­ta­di­ni», dice il sin­da­co .A incas­trare i cinque rumeni non solo il mate­ri­ale rac­colto da cara­binieri e agen­ti nei vari apposta­men­ti, ma anche le immag­i­ni fis­sate dalle tele­camere di videosorveglianza.«Ne abbi­amo in fun­zione 38. Si trat­ta di apparec­chi in gra­do di ruotare rispet­to all’asse su cui sono fis­sate e di zoomare sulle immag­i­ni», spie­ga Valenti­no Maimeri, coman­dante del­la stazione aril­i­cense di polizia locale. «Nel caso dei rumeni, dopo aver vis­to dove si met­te­vano di soli­to le ragazze e dove avveni­vano cer­ti movi­men­ti abbi­amo pun­ta­to su quelle aree le tele­camere in modo da vagliare tut­to ciò che suc­cede­va nell’arco delle ore».Un riscon­tro con­cre­to dell’efficacia del­la videosorveg­lian­za. «Tan­to che abbi­amo deciso di aumentare il numero di tele­camere in dotazione. L’obiettivo», pre­an­nun­cia il sin­da­co, «è di posizionarne in zona arti­gianale, in modo da com­pletare la cop­er­tu­ra sul­la regionale 11, e nelle altre inter­sezioni stradali anco­ra scop­erte, come la cur­va Cor­ner di San Benedet­to. Fare­mo la stes­sa cosa nel trat­to tra le rotonde di local­ità Man­del­la e di Cav­al­caselle, al con­fine tra Peschiera e Castel­n­uo­vo: ovvi­a­mente potremo inter­venire solo dopo il declas­sa­men­to del­la stra­da da regionale a comu­nale». Ma accan­to a queste mis­ure, sem­pre in ter­mi­ni di con­trasto alla pros­ti­tuzione c’è l’intenzione di chi­ud­ere al traf­fi­co porzioni di ter­reno a fian­co del­la stra­da regionale, in modo da impedire il pas­sag­gio e la sos­ta di auto.Per ques­ta dotazione il Comune ha chiesto alla Regione un finanzi­a­men­to per l’anno 2008. «Il con­trib­u­to ver­rebbe uti­liz­za­to anche per poten­ziare con tre agen­ti il per­son­ale in servizio al coman­do di polizia locale per il peri­o­do da mar­zo a otto­bre», aggiunge Maimeri. «Si trat­terebbe di per­son­ale in più in par­ti­co­lare per i servizi pomerid­i­ani e ser­ali con­tro la microcriminalità».Attività sem­pre più speci­fiche, svolte in stret­ta col­lab­o­razione con le altre forze dell’ordine. «Un rap­por­to con cara­binieri e polizia a van­tag­gio di tut­ta la comu­nità. È indub­bio che l’attività cui è chia­ma­ta la polizia locale richiede una preparazione mira­ta. E non è un caso», con­clude Chin­car­i­ni, «che da 10 anni i nos­tri agen­ti effet­tuino cor­si ed eserci­tazioni orga­niz­za­ti dal­la scuo­la di polizia che ha sede qui».