La parola d’ordine è prevenzione su tutto il territorio comunale Velocità sotto osservazione: solo incidenti stradali di lieve entità

Vigili: più controlli con l’ufficio mobile

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Toscolano Maderno

Oggi pomerig­gio, dalle 17 in poi, la Polizia Munic­i­pale di Toscolano Mader­no fes­teggerà il patrono, San Sebas­tiano, con una cer­i­mo­nia uffi­ciale. In piaz­za S.Marco ver­ran­no schierati gli automezzi in servizio. La novità è rap­p­re­sen­ta­ta da un «uffi­cio mobile», un vei­co­lo attrez­za­to che con­sente di effet­tuare con­trol­li, accer­ta­men­ti, ril­e­vazioni di inci­den­ti stradali. «Potremo oper­are in qual­si­asi zona del ter­ri­to­rio comu­nale», spie­ga il coman­dante, Bruno Bor­dignon. Alle 17.30 un momen­to di rac­cogli­men­to nel­la chiesa par­roc­chiale, poi la benedi­zione. Alle 18.15, a Palaz­zo Bena­mati, si svol­gerà la cer­i­mo­nia, col salu­to del sin­da­co Pao­lo Ele­na e la pre­mi­azione dei vig­ili urbani con mag­giore anzian­ità. Con­clu­sione col rin­fres­co. Intan­to Bor­dignon ha dif­fu­so la relazione sul­l’at­tiv­ità svol­ta nel 2001. Gra­zie al «Prog­et­to sicurez­za e con­trol­lo del ter­ri­to­rio» è sta­to effet­tua­to un servizio ordi­nario min­i­mo con­tin­u­a­ti­vo di almeno 12 ore con­sec­u­tive, dalle ore 8 alle 20, con un pat­tuglia­men­to serale-not­turno d’in­ver­no. Nel peri­o­do esti­vo, dal 15 giug­no a metà set­tem­bre, garan­tite invece le 18 ore, dalle 8 alle 2, con esten­sione a 24 ore il fine set­ti­mana. L’o­bi­et­ti­vo: tute­lare i tur­isti, invitare al rispet­to del­la qui­ete pub­bli­ca, pre­venire la micro­crim­i­nal­ità. Il giovedì, giorno di mer­ca­to, pat­tuglie in abito civile han­no col­lab­o­ra­to con i e la Polizia stradale, per evitare i borseg­gi. Sven­tati cinque ten­ta­tivi di fur­to, bloc­ca­ta una per­sona in un alber­go e seques­tra­ta una moto­ci­clet­ta di grossa cilin­dra­ta, con tar­ga con­traf­fat­ta, uti­liz­za­ta per un altro colpo. Numerosi, poi, gli extra­co­mu­ni­tari privi del foglio di sog­giorno fer­mati, iden­ti­fi­cati e foto­seg­nalati. «La costante pre­sen­za — aggiunge il coman­dante — ha fat­to sì che la veloc­ità dei veicoli sul­la traf­fi­catis­si­ma 45 bis diminuisse notevol­mente. Nes­sun inci­dente mor­tale. Tut­ti di lieve entità, sep­pur anco­ra in numero ele­va­to, quel­li che si sono ver­i­fi­cati. Abbi­amo uti­liz­za­to il nuo­vo autovelox per con­trol­lare meglio gli auto­mo­bilisti indis­ci­plinati. «Inoltre la Giun­ta comu­nale ha mes­so in sicurez­za gli attra­ver­sa­men­ti pedonali, medi­ante l’in­stal­lazione di por­tali ben vis­i­bili, con seg­nale bifac­ciale lumi­noso, con un faro che rischiara le zebre. Real­iz­zate pure delle passerelle esterne al ponte sul tor­rente Toscolano». Ben 93 gli inci­den­ti ril­e­vati, di cui 23 con dan­ni a per­sone; 106 i doc­u­men­ti riti­rati, di cui 17 paten­ti; 2557 le multe affib­bi­ate (560 per sos­ta irre­go­lare, 558 per veloc­ità ecces­si­va o peri­colosa, 219 per il man­ca­to uti­liz­zo delle cin­ture si sicurez­za, 109 per sor­pas­so in luo­go vieta­to, 89 per non avere effet­tua­to la revi­sione, 73 per i con­du­cen­ti di ciclo­mo­tore privi di cas­co pro­tet­ti­vo, eccetera). E anco­ra: effet­tuati 40 con­trol­li edilizi, alcu­ni su richi­es­ta del­la Procu­ra del­la Repub­bli­ca (in sei casi sono state riscon­trate vio­lazioni urban­is­ti­co-edilizie, e si è sti­la­to un rap­por­to per l’au­torità giudiziaria). «Abbi­amo alleg­ger­i­to il con­trol­lo sui veicoli in sos­ta, tranne i casi di grave intral­cio, e aumen­ta­to la pre­sen­za sul ter­ri­to­rio, inten­si­f­i­can­do la pre­ven­zione», con­clude Bor­dignon. I vig­ili urbani han­no… fre­quen­ta­to anche le scuole, tenen­do cor­si di edu­cazione stradale ai ragazzi, con video­cas­sette, cartel­loni ripor­tan­ti la seg­nalet­i­ca, ecc. E si sono dati da fare pure a Tig­nale, Mag­a­sa e Valvesti­no, svol­gen­do un servizio inte­gra­to, in base agli accor­di pre­si tra le ammin­is­trazioni comunali.

Parole chiave: