Premiato dall’agenzia CNTravel. Quest’anno ha ospitato Richard Gere. Ha avuto il riconoscimento di miglior albergo di lusso al mondo

Villa Feltrinelli, hotel d’oro

29/12/2005 in Attualità
Di Luca Delpozzo
a. m.

Vil­la Fel­trinel­li di Gargnano – il Grand hotel a cinque stelle real­iz­za­to nell’ex dimo­ra che dal ’43 al ’45 ospitò Ben­i­to Mus­soli­ni – chi­ude il 2005 con un sig­ni­fica­ti­vo riconosci­men­to. L’agenzia CNTrav­el, con­sid­er­a­ta com­pe­tente nel set­tore, gli ha infat­ti asseg­na­to la medaglia d’oro come migliore alber­go di lus­so del mon­do. E ciò in base al 97,50% delle pref­eren­ze dei cli­en­ti che han­no fre­quen­ta­to alberghi di tale cat­e­go­ria in tut­ti i con­ti­nen­ti. L’edificio del­la famiglia Fel­trinel­li venne prog­et­ta­to dall’architetto milanese Alberi­co di Bel­gio­joso, in stile eclet­ti­co con citazioni Tudor inglese, e costru­ito nel 1892. È cir­conda­to da un par­co di ottan­ta­mi­la metri qua­drati con fronte lago, darse­na, cam­po di cro­quet, pisci­na e una splen­di­da anti­ca limon­a­ia. Vi sono occu­pate 84 per­sone. In pochi anni Vil­la Fel­trinel­li ha con­quis­ta­to una clien­tela di spic­co, man­te­nen­do l’assoluta ris­er­vatez­za sul sog­giorno degli ospi­ti. L’attore Richard Gere è tra i pochi per­son­ag­gi di cui si è sapu­ta la pre­sen­za nel­la pri­mav­era del 2005 per la passeg­gia­ta com­pi­u­ta nel cen­tro stori­co di Gargnano e di cui «Bres­ciaog­gi» ha dato notizia con il vivace arti­co­lo di Fran­co Mon­di­ni. Richard Gere era accom­pa­g­na­to dal gio­vane bres­ciano Alessan­dro Bosco, che dall’apertura del­la Vil­la fa parte del­lo staff, attual­mente maitre in un relais cinque stelle lus­so nel New Mil­ton, vici­no all’isola di White, in Inghilter­ra. Richard Gere ha volu­to conoscere il paese: è entra­to nei negozi, ha gus­ta­to un gela­to, ha guarda­to le car­to­line. Si è com­por­ta­to da per­fet­to tur­ista, men­tre la gente gli si face­va attorno. Ma nes­suno ha potu­to fotografarlo.

Nessun Tag Trovato

Commenti

commenti