Un successo alla rassegna «Cibus Tour»

Vini e cibi del Garda trionfano a Parma

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
s.z.

Par­ti­co­lar­mente affol­la­to lo stand di del­la spon­da veronese del (e del monte ) allesti­to a Cibus Tour, il pri­mo salone ded­i­ca­to al tur­is­mo enogas­tro­nom­i­co, ospi­ta­to dal­la Fiera di Par­ma. Il pres­i­dente del­l’Apt del Gar­da, Enri­co Meren­da, ha tenu­to una con­feren­za stam­pa che ha vis­to la pre­sen­za di numerosi gior­nal­isti di riv­iste spe­cial­iz­zate. Un’oc­ca­sione per par­lare di vini, olii, frut­ta, ortag­gi, dol­ci e dei piat­ti tipi­ci del­la cuci­na. Non man­ca­va il ric­co mate­ri­ale pro­mozionale, utile per offrire ogni infor­mazione sul pat­ri­mo­nio artis­ti­co, cul­tur­ale e ambi­en­tale. Ampia la gam­ma di degus­tazioni di for­mag­gi, salu­mi, miele, «rossi», «bianchi» e «chiaret­ti». Per avere un’idea del­l’im­por­tan­za del set­tore, si cal­co­la che i prodot­ti tipi­ci abbiano un val­ore di 14 mila mil­iar­di di lire, e un peso sul­l’­ex­port di 1.800 mil­iar­di. Il tur­is­mo verde con­ta novemi­la aziende agri­t­ur­is­tiche, con una capac­ità com­p­lessi­va di cen­tomi­la posti let­to. Nel ’99 han­no reg­is­tra­to un totale di due mil­ioni di arrivi, di cui il 25% dal­l’es­tero, per un giro d’af­fari di oltre 900 miliardi.

Parole chiave: