Ha fatto tappa nei giorni scorsi, a Manerba del Garda, la manifestazione itinerante “A cena con Pavia”, patrocinata dalla Regione Lombardia e dalla Camera di Commercio di Pavia

Vini e riso dell’Oltrpò pavese

Di Luca Delpozzo
Manerba del Garda

Ha fat­to tap­pa nei giorni scor­si, a Maner­ba del Gar­da, la man­i­fes­tazione itin­er­ante (4 tappe: Tori­no, San­re­mo Maner­ba e La Spezia) “A cena con Pavia”, patro­ci­na­ta dal­la e dal­la Cam­era di Com­mer­cio di Pavia. Scopo evi­dente pro­mozionare alcu­ni dei dell’Oltrepò pavese come vini e risi. Al Fun­go di maner­ba era­no infat­ti sta­ti allesti­ti alcu­ni spazi in primeg­gia­vano queste pro­duzioni van­to non solo del­la Lom­bar­dia ma del­la nos­tra nazione. Numerosi i per­son­ag­gi pre­sen­ti, come lo stes­so pres­i­dente del­la Cam­era di Com­mer­cio di Pavia Piero Mossi, che al ter­mine del work­shop — divi­so in due momen­ti: quel­lo ris­er­va­to agli oper­a­tori e quel­lo per la degus­tazione, ris­er­va­to alle autorità ed ai gior­nal­isti — han­no potu­to degustare un menu sapi­en­te­mente real­iz­za­to dal­lo stes­so chef del­la casa. Un prog­et­to, “Vir­Ri”, nato dall’idea di Pro­moriso di esportare, oltre i con­fi­ni region­ali e non solo, i due prodot­ti di pun­ta del­la pro­duzione agri­co­la pavese: il ed il riso, appun­to. In provin­cia di Pavia esistono cir­ca 16 mila ettari colti­vati a vigne­to di cui undicim­i­la iscrit­ti pres­so la Cam­era di Com­mer­cio con il mar­chio Dop. Nell’Oltrepò la pro­duzione del vino DOC viene sti­ma­ta in 550 mila hl. all’anno su un totale di 56 mil­ioni di ettolitri prodot­ti sull’intero ter­ri­to­rio nazionale. Per quan­to riguar­da il riso il con­sumo medio in Italia per ogni per­sona è sta­to cal­co­la­to in oltre 5 Kg., dato questo, affer­mano gli esper­ti del set­tore, des­ti­na­to a crescere nei prossi­mi anni. Un’importante risor­sa eco­nom­i­ca che rap­p­re­sen­ta per l’agricoltura locale, pavese, il 46% del­la super­fi­cie a sem­i­na­tivi tan­to da portare, nell’ultimo decen­nio, la Provin­cia di Pavia la pri­ma in Italia per super­fi­cie e pro­duzione superan­do quel­la di Vercelli.