Il Lugana Doc e le sue caratteristiche. UN DISCIPLINARE ISPIRATO ALLA QUALITA’

Vinitaly 2005

Di Luca Delpozzo

Par­lare del­la Lugana, la zona di pro­duzione del , sig­nifi­ca abbrac­cia­re 5 comu­ni, Desen­zano del Gar­da, Lona­to, Sirmione, Poz­zolen­go e Peschiera del Gar­da, 2 province, Bres­cia e Verona e 2 Regioni, Lom­bar­dia e Veneto.Oltre 700 gli ettari colti­vati a vigneti di Tur­biana che for­niscono una pro­duzione com­p­lessi­va di cir­ca 50.000 ettolitri di per un totale di cir­ca 5.000.000 bot­tiglie prodotte.La pro­duzione delle 99 aziende iscritte al si sud­di­vide in tre tipolo­gie: Lugana Doc, Lugana Supe­ri­ore e Lugana Spumante, quest’ultimo nelle ver­sioni Clas­si­co e Char­mat. Nel­la pro­duzione vini­co­la è ammes­sa un’aggiunta mas­si­ma al vit­ig­no di base, il Tur­biana, di altri vit­ig­ni a bac­ca di col­ore anal­o­go non aro­mati­ci, in misura non supe­ri­ore al 10%. Il Dis­ci­pli­nare del vino Lugana, pub­bli­ca­to nel 1967 fra le prime DOC d’Italia, nel cor­so degli anni ha subito alcune mod­i­fiche. La ver­sione attual­mente in vig­ore è sta­ta approva­ta il 28 set­tem­bre 1998 e fis­sa alcune delle norme di pro­duzione basi­lari. In base ad esse il tito­lo alcolo­met­ri­co min­i­mo, nat­u­rale, delle uve alla pro­duzione per il Lugana base risul­ta pari a 11.00°, per il Supe­ri­ore 12.00°, per lo Spumante 12.00°. Le etichette devono obbli­ga­to­ri­a­mente riportare l’annata, per tutte e tre le tipolo­gie di Lugana. Tut­ti i con­teni­tori, con capac­ità fino a 3 litri, devono essere in vetro e chiusi esclu­si­va­mente con tap­pi in sug­hero. Fan­no eccezione le bot­tiglie da 375ml, per le quali è ammes­sa la chiusura con tap­po a vite. Per il Lugana Spumante è ammes­so l’utilizzo di con­teni­tori, sem­pre in vetro, con capac­ità fino a 6 litri.