Vinitaly: il Chiaretto grande protagonista ad Italia in Rosa 2015

23/03/2015 in Attualità
Di Luigi Del Pozzo

La pri­mav­era del com­in­cia con il rilan­cio di Italia in Rosa: l’ottava edi­zione del­la vet­ri­na dei rosè di Moni­ga del Gar­da tor­na dal 5 al 7 giug­no con gran­di novità ed in una nuo­va sede di grande sug­ges­tione. Grande pro­tag­o­nista il , con un ambas­ci­a­tore d’eccezione come il rock­er bres­ciano Omar Pedri­ni. Il Con­sorzio Valtè­ne­si ha anche annun­ci­a­to il nuo­vo diret­tore: è Car­lo Alber­to Panont.

Cam­bia casa la più conosci­u­ta ed apprez­za­ta man­i­fes­tazione ital­iana ded­i­ca­ta ai rosè: in occa­sione dell’ottava edi­zione, Italia in Rosa traslo­ca infat­ti nell’antico castel­lo tre­cen­tesco di Moni­ga del Gar­da, la cit­tà del Chiaret­to dove la vet­ri­na del “drink pink” è nata e si è con­sol­i­da­ta negli anni, diven­tan­do un even­to di pro­porzioni ormai inter­nazion­ali. E’ ques­ta la novità più impor­tante uffi­cial­iz­za­ta a allo stand del Con­sorzio Valtè­ne­si, dove il pres­i­dente ha illus­tra­to la pro­gram­mazione e le strate­gie dell’annata insieme a Lui­gi Alber­ti, pres­i­dente di Italia in Rosa. Nel cor­so dell’evento il pres­i­dente ha anche pre­sen­ta­to il nuo­vo diret­tore del Con­sorzio: si trat­ta di Car­lo Alber­to Panont, figu­ra molto nota nel mon­do del ital­iano, già col­lab­o­ra­tore di molti impor­tan­ti enti con­sor­tili nazion­ali, che ora ha accetta­to di met­tere la pro­pria pro­fes­sion­al­ità ed espe­rien­za anche al servizio del­la grande sfi­da del Valtè­ne­si. Ospite spe­ciale del­la pre­sen­tazione il can­tau­tore Omar Pedri­ni, scel­to recen­te­mente come tes­ti­mo­ni­al per del pat­ri­mo­nio Unesco di Bres­cia. Il can­tau­tore, grande ami­co del Chiaret­to, ha inter­rot­to apposi­ta­mente le prove del suo nuo­vo tour elet­tri­co, in parten­za il prossi­mo 27 mar­zo da Lon­dra, per essere a Verona a tes­ti­mo­ni­are la sua pas­sione e dedi­zione per il rosè del­la Valtè­ne­si. “E’ un vino che amo da sem­pre e che rap­p­re­sen­ta la grande tradizione del­la ter­ra che ha dato le orig­i­ni alla mia famiglia – ha spie­ga­to il musicista -. Riten­go sia un prodot­to di grande tradizione ma anche di grande moder­nità, e sono felice di sostenere il Con­sorzio Valtè­ne­si in ques­ta impor­tante ed intel­li­gente azione di val­oriz­zazione”.

Pedri­ni sarà con ogni prob­a­bil­ità anche fra i pro­tag­o­nisti di “Italia in Rosa 2015” che, come spie­ga­to da Lui­gi Alber­ti, “si sposterà nell’area del castel­lo di Moni­ga, tipi­ca costruzione difen­si­va del ter­ri­to­rio che risale al peri­o­do tra il XIV e il XV sec­o­lo e dove ora è a dis­po­sizione una grande area per even­ti, recen­te­mente recu­per­a­ta dall’amministrazione comu­nale, che offre un panora­ma di grande sug­ges­tione sul lago di Gar­da”. La vec­chia sede di vil­la Bertanzi non ver­rà tut­tavia abban­do­na­ta, in quan­to ospiterà quest’anno le degus­tazioni tec­niche per gior­nal­isti ed oper­a­tori spe­cial­iz­za­ti. Per il resto la for­mu­la non cam­bia: si prevede anche quest’anno la pre­sen­za di oltre 100 can­tine con il meglio del­la pro­duzione in rosa di tut­ta Italia, dal­la Valtè­ne­si al Salen­to pas­san­do per l’Abruzzo.

Italia in Rosa è la nos­tra vet­ri­na più impor­tante – ha dichiara­to il pres­i­dente del Valtè­ne­si Alessan­dro Luz­za­go -. Quest’anno per noi rap­p­re­sen­terà anche una tap­pa fon­da­men­tale per con­sol­i­dare un cam­mi­no di cresci­ta, che ci ha vis­to aumentare i numeri e con­sol­i­dare un forte pres­ti­gio inter­nazionale anche al Prowein di Dus­sel­dorf, dove la scor­sa set­ti­mana abbi­amo parte­ci­pa­to per la pri­ma vol­ta come Con­sorzio riscuo­ten­do gran­di con­sen­si. Dal­la Ger­ma­nia è par­ti­ta la nos­tra nuo­va strate­gia, con la quale vogliamo puntare in modo chiaro sul Chiaret­to come tipolo­gia da pro­muo­vere a tut­to cam­po sia a liv­el­lo nazionale che inter­nazionale”.