Vinitaly protagonista all’Expo 2015

Di Redazione

Mau­r­izio Mar­ti­na, sot­toseg­re­tario di Sta­to al min­is­tero delle Politiche agri­cole, ali­men­ta­ri e fore­stali, con del­e­ga per l’Ex­po 2015, riconosce a Veron­afiere e il ruo­lo gui­da per la pro­mozione del ital­iano nell’ambito dell’Esposizione uni­ver­sale.

Per fare il Padiglione del vino e dell’olio ital­iano all’Expo non si può che par­tire da Vini­taly”. Così si è espres­so a Verona Mau­r­izio Mar­ti­na, sot­toseg­re­tario di Sta­to al min­is­tero delle Politiche agri­cole ali­men­ta­ri e fore­stali, annun­cian­do il nuo­vo prog­et­to del­lo “Spazio Vino e Olio”, a fir­ma Veron­afiere — Vini­taly, allesti­to a fian­co del Padiglione Italia all’Expo 2015.

132 sono le Nazioni accred­i­tate e 20 mil­ioni i vis­i­ta­tori pre­visti, l’Expo offre, quin­di, un’occasione stra­or­di­nar­ia per il sis­tema Paese e sem­bra essere sta­to mes­so al cen­tro dell’agenda polit­i­ca per lo svilup­po e la pro­mozione dell’Italia.

Verona con Vini­taly è in gra­do di rive­stire un ruo­lo di pri­mo piano e ci sti­amo attrez­zan­do con una serie di even­ti cul­tur­ali a Verona per inter­cettare una parte dei vis­i­ta­tori dell’Expo. Tra questi, un rilie­vo inter­nazionale riveste la mostra su “Arte e Vino” in col­lab­o­razione con l’Ermitage di San Pietrobur­go” ha dichiara­to il sin­da­co di Verona, .