Tempi di attesa: polverizati gli obbiettivi della Regione

Visite ambulatoriali: l’Azienda Ospedaliera illustra la situazione

Di Luca Delpozzo
Maurizio Toscano

Miglio­ra sen­si­bil­mente il quadro dei tem­pi d’at­te­sa negli ambu­la­tori e nei lab­o­ra­tori del­la san­ità del Gar­da e del­la Bas­sa Bres­ciana, che fa capo all’Azien­da ospedaliera di Desen­zano nel cui dis­tret­to sono com­pre­si gli ospedali di Gavar­do, Salò, Lona­to, Leno e Manerbio.Rispetto agli obbi­et­tivi fis­sati dal­la Regione e ai dati dif­fusi dal­l’Asl di Bres­cia, che si riferiscono allo scor­so feb­braio, la situ­azione è decisa­mente miglio­ra­ta. Non solo: di recente il diret­tore gen­erale Ange­lo Fos­chi­ni ha fir­ma­to un decre­to con il quale viene atti­va­to il piano di comu­ni­cazione sulle liste d’at­te­sa per il 2000.D’ora in avan­ti ver­rà pub­bli­ciz­za­to cap­il­lar­mente il piano rel­a­ti­vo ai tem­pi d’at­te­sa delle prestazioni ambu­la­to­ri­ali e di diag­nos­ti­ca, con aggior­na­men­ti quindic­i­nali aff­is­si in tut­ti gli ospedali e nei luoghi di mag­gior afflus­so fa parte degli utenti.I tem­pi d’at­te­sa delle prin­ci­pali prestazioni ero­gate saran­no inoltre resi noti al pub­bli­co attra­ver­so apposi­ti mon­i­tor col­lo­cati in vari luoghi, sen­za captare l’u­ti­liz­zo di gior­nali, emit­ten­ti radiotele­vi­sive, Inter­net (www.onde.net/aod/ index.htm in atte­sa che ven­ga atti­va­to, nei prossi­mi mesi, il sito intar­net azien­dale: www.aod.it).E lancerà, è in preparazione la Car­ta dei servizi, men­tre tra breve dovrebbe par­tire il foglio infor­ma­ti­vo aziendale.«L’Azienda ha provve­du­to afo­togra­fare i tem­pi d’at­te­sa reali, mon­i­toran­do il peri­o­do che arri­va alla fine di luglio — spie­ga il diret­tore san­i­tario, pro­fes­sor Alfon­so Castel­lani -: rispet­to a quan­to ril­e­va­to nel­la ric­og­nizione effet­tua­ta a feb­braio, sono miglio­rati sensibilmente».Ma come è sta­to pos­si­bile abbat­tere ulte­ri­or­mente questi tem­pi? Lo spie­ga il diret­tore gen­erale Fos­chi­ni: «Abbi­amo ottenu­to un sim­i­le risul­ta­to gra­zie all’im­peg­no pro­fu­so dal per­son­ale medico, infer­mieris­ti­co e tec­ni­co che, con notev­ole sfor­zo e dila­tan­do i tem­pi di servizio oltre quel­li nor­mali, ha reso pos­si­bile il rag­giung­i­men­to degli obi­et­tivi del­l’azien­da rispet­tan­do le diret­tive regionali».Gli esem­pi non man­cano. All’ospedale di Desen­zano occor­rono 3 giorni per un elet­tro­car­dio­gram­ma (con­tro i 20 fis­sati dal­la Regione), 3 per un test aller­go­logi­co (20), 2 per una gas­tro­scopia (20). A Gavar­do, per un Ecg, occor­rono 3 giorni, 16 per una visi­ta neu­ro­log­i­ca, 2 per una visi­ta gine­co­log­i­ca, anche se la situ­azione com­p­lessi­va in questo ospedale deve anco­ra migliorare.Buona anche la situ­azione all’ospedale di Maner­bio con tem­pi d’at­te­sa eccel­len­ti rispet­to agli obi­et­tivi region­ali. Per un Ech l’at­te­sa è tra O a 6 giorni, idem per una gas­tro­scopia e per un inter­ven­to di chirur­gia, 10 giorni per un laser in oculis­ti­ca, fino a 6 giorni mas­si­mo per una visi­ta gine­co­log­i­ca, men­tre per una mam­mo­grafia ne occor­rono invece 28 con­tro i 30 pre­visti dal­la Regione.Ma si trat­ta di un caso eccezionale, per­ché per il resto delle prestazioni Maner­bio è un fiore all’oc­chiel­lo nel panora­ma del­l’azien­da ospedaliera di Desenzano.In defin­i­ti­va, gli obbi­et­tivi fis­sati mesi orsono sono sta­ti abbon­dan­te­mente superati: per il cit­tadi­no i tem­pi d’at­te­sa non sono più proibitivi, con gran gio­va­men­to del­la salute, del­la pre­ven­zione e del­la cura delle malat­tie e del­la qual­ità dei servizi erogati.Maurizio Toscano

Nessun Tag Trovato

Commenti

commenti