Curiosità: sala cinematografica più piccola del mondo, dotata di una sola poltroncina, e la "Vigna Valtènesi" del Vittoriale

Il Vittoriale degli Italiani inaugura una serie di opere donate da numerosi artisti: Ugo Riva, Girolamo Ciulla, Federico Severino, Michela Benaglia, Dario Tironi e Cesare Inzerillo

11/03/2017 in Attualità
Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

Se il Par­co si arric­chisce di opere d’arte, per un omag­gio a d’An­nun­zio e un dono ai vis­i­ta­tori, la Casa deve — per gli stes­si motivi — essere il più pos­si­bile uguale a quan­do ci vive­va il Poeta: per questo sarà sem­pre pro­fu­ma­ta, come la ama­va lui. Ricor­do e inno­vazione, due prin­cipi che con­vive­vano nel Vate, e che il Vit­to­ri­ale rispet­ta” così il pres­i­dente del Vit­to­ri­ale .

E come ora­mai con­sue­tu­dine per il Vit­to­ri­ale alle varie cer­i­monie inau­gu­rali era pre­sente una vera e pro­pria fol­la che, atten­ta­mente, ha segui­to le varie tappe all’in­ter­no del par­co mon­u­men­tale. Fra le avarie autorità  civili e mil­i­tari anche un dis­cen­dente diret­to del Vate, il pronipote Fed­eri­co d’An­nun­zio che con emozione ha par­tic­i­pa­to al per­cor­so di scul­ture d’arte con­tem­po­ranea nel par­co dan­nun­ziano.

Parole chiave: