L’invito è rivolto ai pensionati

Volontari, avanti. Assistenza a domicilio

22/05/2001 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
s.st.

Bel­la inizia­ti­va del­l’As­so­ci­azione pen­sion­ati di Poz­zolen­go, che ha accolto con grande disponi­bil­ità l’in­vi­to del­l’asses­sore ai del comune per pro­muo­vere e orga­niz­zare un servizio di volon­tari­a­to a favore dei cit­ta­di­ni poz­zolengh­e­si in dif­fi­coltà. «Non sem­pre le strut­ture pub­bliche sono in gra­do di assi­cu­rare tut­ti i servizi di cui han­no bisog­no gli anziani soli e privi di mezzi — scrive il pres­i­dente Bruno Croveg­lia nel­la let­tera ai soci — per cui l’asses­sore chiede a noi pen­sion­ati di offrire la nos­tra disponi­bil­ità, con spir­i­to di volon­tari­a­to, assumen­do­ci l’in­car­i­co di provvedere: al trasporto di per­sone anziane non auto­suf­fi­ci­en­ti alle strut­ture san­i­tarie e ospedaliere, al paga­men­to di bol­lette varie: acqua, luce, all’ac­quis­to di med­i­c­i­nali ecc. Far com­pag­nia a per­sone sole, fare servizio di vig­i­lan­za pres­so le scuole e sul­lo scuo­labus. Questi servizi faran­no sen­tire le per­sone meno sole e daran­no loro più sicurez­za e tran­quil­lità, nel­la con­sapev­olez­za che, in ogni momen­to, potran­no con­tare su di noi». Con la let­tera, nel­la bus­ta c’è anche una sche­da di ade­sione dove chi è dis­pos­to al volon­tari­a­to deve pre­cis­are in quale servizio è disponi­bile, in quante e in quali ore. La let­tera del pres­i­dente con­clude: «Facen­do del volon­tari­a­to noi ci sen­tire­mo anco­ra utili e migliori, nel­la con­vinzione di fare del bene alle per­sone meno for­tu­nate di noi».

Parole chiave: