Fino a domani a Bogliaco l’iniziativa delle associazioni In programma la tombola e un’esposizione di prodotti tipici

«Volontariato a colori»: i no profit si presentano

12/08/2003 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
Bruno Festa

«Siamo con­vin­ti nel sostenere ques­ta inizia­ti­va. L’obbiettivo: la pro­mozione del ter­ri­to­rio garde­sano». Così , asses­sore provin­ciale al tur­is­mo, ha sot­to­lin­eato «la neces­sità di sin­ergie che con­sen­tano di ren­dere mag­gior­mente vis­i­bili le inizia­tive sul , da sem­pre cro­ce­via di cul­ture e conoscen­ze tra i popoli. Ci tro­vi­amo di fronte a un caso che mostra come si può coni­u­gare il ter­ri­to­rio con la sol­i­da­ri­età». L’oc­ca­sione è la pre­sen­tazione del­la man­i­fes­tazione orga­niz­za­ta da tre asso­ci­azioni di volon­tari­a­to: (), Gargnano pro Bielorus­sia (accoglien­za dei bam­bi­ni di Cher­nobyl) e Asso­ci­azione Altopi­ano (coop­er­azione rurale con vil­lag­gi sudamer­i­cani). L’iniziativa, denom­i­na­ta «Volon­tari­a­to a col­ori», è com­in­ci­a­ta ieri e si con­clud­erà domani nel­la piaz­za di Bogli­a­co. Si pro­pone di pro­muo­vere speci­fiche immag­i­ni altog­a­rde­sane: aspet­ti cul­tur­ali, oper­a­tiv­ità di asso­ci­azioni no prof­it nonché la pro­duzione agroal­i­menta­re tipi­ca locale. La gior­na­ta odier­na sarà ded­i­ca­ta alla tradizione garde­sana e alle asso­ci­azioni no prof­it. Alle 20,30 c’è la tradizionale tombo­la gargnanese «El fuff» e let­tura di poe­sie dialet­tali bres­ciane. Domani la con­clu­sione con stand espos­i­tivi del­la pro­duzione tipi­ca garde­sana, dal­l’o­lio al for­mag­gio, dal­la grap­pa al . Lo stes­so giorno è pre­vista un’e­serci­tazione del­la pro­tezione civile (a ter­ra ed in acqua a par­tire dalle 16) e una mar­cia non com­pet­i­ti­va di sol­i­da­ri­età con l’ (ore 17). La con­clu­sione sarà all’insegna del­la tradizione bres­ciana, con polen­ta e spiedo, cui seguirà il «Bir­ra & rock par­ty». Si esi­bi­ran­no dal vivo tre grup­pi musi­cali, tra cui i garde­sani «Anon­i­ma», affi­an­cati da un maxi-scher­mo le cui immag­i­ni garan­ti­ran­no un effet­to molti­pli­ca­tore sull’entusiasmo dei pre­sen­ti. Durante la pre­sen­tazione Mar­cel­lo Fes­ta, sin­da­co di Gargnano, ha affer­ma­to che il suo Comune «può con­tare su oltre trenta grup­pi di sol­i­da­ri­età, che rap­p­re­sen­tano una realtà sol­i­da». Ermes Ven­turi­ni, sin­da­co di Mag­a­sa, sot­to­lin­ea che anche il suo comune «parte­ci­pa alla real­iz­zazione di ques­ta inizia­ti­va. Ques­ta vol­ta, però, met­ten­do a dis­po­sizione il mate­ri­ale nec­es­sario alla sua real­iz­zazione». Luciano Gal­loni, pres­i­dente del , che ha ospi­ta­to la pre­sen­tazione: «Il Cir­co­lo è una realtà aper­ta a tut­ti. Per quan­to ci com­pete, l’oc­chio guar­da già alle Olimpia­di del 2016. In caso di can­di­datu­ra di ci dovre­mo atti­vare per­ché il Gar­da pos­sa gio­care un ruo­lo impor­tante». Per Mar­co Girar­di, diret­tore dell’Agenzia ter­ri­to­ri­ale per il tur­is­mo «Riv­iera dei Limoni», è aus­pi­ca­bile «la col­lab­o­razione tra impren­di­tori ed enti isti­tuzion­ali». Pier , diret­tore del­la riv­ista «Il lago di Gar­da» edi­to da Acher­do, assi­cu­ra l’intenzione di «pro­muo­vere l’intero baci­no bena­cense con una pub­bli­cazione trimes­trale in tre lingue: ital­iano, tedesco, inglese».