VOLOTEA: dall’avvio dell’attività più di 20.000 passeggeri transitati da Verona

16/05/2013 in Attualità
Di Redazione

Volotea, molto sod­dis­fat­ta dei risul­tati ottenu­ti, con­fer­ma l’implementazione delle fre­quen­ze per i prossi­mi mesi e con­fer­ma l’operativo per novem­bre e dicem­bre.

Volotea

 

Volotea, la com­pag­nia aerea che col­le­ga cit­tà di medie e pic­cole dimen­sioni, taglia a Verona il tra­guar­do dei 20.000 passeg­geri trasportati dall’avvio delle attiv­ità. Estrema­mente sod­dis­fat­ta per l’andamento dei voli, la low-cost, ricon­fer­ma quin­di il pro­prio inves­ti­men­to sul Cat­ul­lo, incre­men­tan­do le fre­quen­ze delle rotte ver­so Paler­mo e Bari durante l’alta sta­gione, e annun­cian­do il cal­en­dario voli per i mesi di novem­bre e dicem­bre. E per set­tem­bre sti­ma di trasportare ben 60.000 passeg­geri da e per Verona.

Siamo molto feli­ci di essere oper­a­tivi con ben due trat­te dal Cat­ul­lo – affer­ma Vale­ria Rebasti, Com­mer­cial Coun­try Man­ag­er Volotea per l’Italia – e pos­si­amo dirci pien­amente sod­dis­fat­ti dei risul­tati fino ora rac­colti. Infran­gere il tra­guar­do dei 20.000 passeg­geri, ci riem­pie di grande sod­dis­fazione e pre­mia la nos­tra strate­gia di col­le­gare tra loro cen­tri di medie e pic­cole dimen­sioni, pro­prio come Verona, Paler­mo e Bari.”

L’aeroporto scaligero rico­pre, nelle strate­gie com­mer­ciali del vet­tore, un ruo­lo par­ti­co­lar­mente impor­tante, essendo il pun­to di arri­vo ide­ale per chi, oltre al Veronese, vuole orga­niz­zare short break o sog­giorni alla scop­er­ta del Gar­da, del Trenti­no, dell’Alto Adi­ge, delle province di Bres­cia e Man­to­va e del Nord dell’Emilia.

Volotea decolloL’aeroporto di Verona crede molto nel­la part­ner­ship con Volotea, una com­pag­nia gio­vane e robus­ta
sul mer­ca­to – ha com­men­ta­to Carmine Bas­set­ti, Diret­tore Gen­erale del­la Cat­ul­lo Spa,
la soci­età che gestisce gli aero­por­ti di Verona e Bres­cia. – L’aeroporto ha investi­to molto, con la com­pag­nia aerea, nel­lo svilup­po dei nuovi voli per Bari e Paler­mo, che stan­no pre­mian­do la nos­tra strate­gia di svilup­po soli­do e pro­gres­si­vo, con fat­tori di riem­pi­men­to in con­tin­ua cresci­ta. In ques­ta situ­azione di crit­ic­ità com­p­lessi­va del mer­ca­to a liv­el­lo nazionale ed inter­nazionale, in cui la Cat­ul­lo sta lavo­ran­do per incidere forte­mente sul risul­ta­to eco­nom­i­co, le aper­ture di nuove diret­tri­ci e l’aumento del­la fre­quen­za su rotte già esisten­ti, sono un seg­nale con­cre­to molto pos­i­ti­vo.” “Oltre a pro­porre ai viag­gia­tori veneti un pac­chet­to con mag­giori pos­si­bil­ità di volo – con­tin­ua Rebasti — con la nos­tra offer­ta ci auguri­amo di incre­mentare il numero dei passeg­geri che dal Sud Italia vogliono rag­giun­gere Verona e le zone lim­itrofe, con­tribuen­do così a val­oriz­zare il tur­is­mo vene­to e raf­forzan­do l’economia locale. Dall’avvio dei pri­mi voli da Verona, cir­ca il 60% del totale dei passeg­geri trasportati è sta­to di tipo incom­ing, viag­gia­tori cioè atter­rati al Cat­ul­lo.”

Verona- Bari

Il pri­mo volo per Bari è decol­la­to da Verona lo scor­so 20 dicem­bre 2012: la rot­ta prevede quat­tro col­lega­men­ti set­ti­manali ed è oper­a­ta in esclu­si­va da Volotea. Per venire incon­tro alle richi­este espresse dai passeg­geri, sia veneti sia pugliesi, Volotea ha annun­ci­a­to incre­men­ti del­la trat­ta, fino alla fre­quen­za quo­tid­i­ana, pre­vista dal 24 giug­no fino al 30 set­tem­bre.

Verona-Paler­mo

Poco meno di 2 mesi fa, esat­ta­mente il 27 mar­zo, è sta­to inau­gu­ra­ta invece la sec­on­da trat­ta oper­a­ta da Volotea pres­so lo sca­lo veronese, con des­ti­nazione Paler­mo. Il col­lega­men­to, che ha tutte le carte in tavola per con­quistare cuore e portafoglio dei viag­gia­tori, prevede quat­tro col­lega­men­ti set­ti­manali. Nel peri­o­do esti­vo, dal 21 giug­no all’8 set­tem­bre, la trat­ta assumerà fre­quen­za gior­naliera, per­me­t­ten­do quin­di una mag­giore pos­si­bil­ità di scelta per i passeg­geri nei mesi di mag­gior traf­fi­co.

Un numero des­ti­na­to a crescere notevol­mente non solo durante la sta­gione esti­va, quan­do le fre­quen­ze volo ver­ran­no ampli­ate, ma anche durante la pri­ma parte dell’inverno: pro­prio oggi Volotea ha annun­ci­a­to il cal­en­dario dei col­lega­men­ti operati da Verona ver­so il Sud Italia durante i mesi pre­na­tal­izi. A novem­bre sarà pos­si­bile decol­lare dal Cat­ul­lo ver­so Bari 4 volte a set­ti­mana, fre­quen­za des­ti­na­ta a salire a 6 voli set­ti­manali a Dicem­bre. Ver­so Paler­mo invece è sta­ta annun­ci­a­ta una fre­quen­za triset­ti­manale a Novem­bre, men­tre si vola 7 giorni su 7 per tut­to il mese di Dicem­bre. Tutte le trat­te inver­nali saran­no in ven­di­ta da ven­erdì 17 mag­gio attra­ver­so i tradizion­ali canali di ven­di­ta del­la low cost.

Tut­ti i bigli­et­ti in parten­za da Verona sono disponi­bili sul sito www.volotea.com, con­tat­tan­do il call-cen­ter del­la low-cost all’895 895 4404 o pres­so le agen­zie di viag­gio.