Per il secondo anno consecutivo, dopo la positiva esperienza della passata edizione, il verdetto finale del Premio enologico “Stella del garda” sarà ancora una volta delegato al pubblico

Votate il vostro Lugana!”: sabato 26 agosto a Sirmione

Di Luca Delpozzo

Per il sec­on­do anno con­sec­u­ti­vo, dopo la pos­i­ti­va espe­rien­za del­la pas­sa­ta edi­zione, il verdet­to finale del Pre­mio eno­logi­co “Stel­la del gar­da” sarà anco­ra una vol­ta del­e­ga­to al pub­bli­co. E questo avver­rà nel pomerig­gio di saba­to 26 agos­to quan­do, nel piaz­za­le anti­s­tante il , Largo Goethe, il pub­bli­co sarà chiam­a­to a dare il suo giudizio, “di piacev­olez­za”, attra­ver­so appo­site schede cir­ca i vari cam­pi­oni posti in degustazione.Alla giuria spe­cial­iz­za­ta dei gior­nal­isti, il prossi­mo 9/10 set­tem­bre, pres­so la Roc­ca di Lona­to, rimar­rà invece il com­pi­to di esprimere il pro­prio insin­da­ca­bile parere cir­ca la longevità dei che, dal­lo scor­so anno, sono sta­ti mes­si a duro giudizio di questi esper­ti che sulle capac­ità di duratu­ra nel tem­po han­no gio­ca­to, e gio­cano, gran parte del­la loro rep­utazione ed esperienza.La parte­ci­pazione alla degus­tazione dei cir­ca 100 Lugana pre­sen­tati dai vari pro­dut­tori ader­en­ti al , è sub­or­di­na­ta esclu­si­va­mente all’acquisto di una sor­ta di coupon (cos­to € 7.50) che darà dirit­to: all’assaggio dei Lugana pre­sen­ti e che ver­ran­no servi­ti dai pro­fes­sion­isti dell’AIS (Asso­ci­azione Ital­iana Som­me­li­er) e dell’ONAV (Orga­niz­zazione nazionale Assag­gia­tori ); un bic­chiere apposi­ta­mente real­iz­za­to per l’assaggio e la degus­tazione del Lugana; un portabic­chiere; la gui­da alla degus­tazione e la sche­da del­la Piacevolezza.L’appuntamento è fis­sato dalle ore 17.00 e sino alle ore 22; subito dopo avrà luo­go lo spoglio delle schede.La procla­mazione e rel­a­ti­va pre­mi­azione dei vinci­tori del­la selezione 2006 avrà luo­go nel­la ser­a­ta di gala di domeni­ca 27 agos­to nel cor­so del­la qual ver­ran­no anche asseg­nati, se vi saran­no aziende che avran­no ottenu­to il riconosci­men­to in almeno due prece­den­ti “Pre­mi” la “Stel­la del Gar­da”, impor­tante riconosci­men­to, ambitis­si­mo da parte degli stes­si pro­dut­tori di Lugana, asseg­na­to dal Con­sorzio Tutela Lugana pre­siedu­to da Pao­lo Fabi­ani e diret­to da Costan­ti­no Gabardi.Interessante rimane poi il sec­on­do appun­ta­men­to con la “longevità” di questo vero nettare di Baco fis­sato quest’anno a Lona­to, uno dei cinque comu­ni nel cui ter­ri­to­rio, sec­on­do il det­ta­to del dis­ci­pli­nare, viene colti­va­to in oltre 700 ettari di super­fi­cie, il vit­ig­no “Tur­biana”, dal quale si pro­ducono medi­a­mente 50 mila ettolitri di vino per un totale di oltre 5 mil­ioni di il Lugana nelle sue varie tipolo­gie: Base, Supe­ri­ore e Spumante.