Home Attualità A “Mattoncini in castello” code come a EXPO

A “Mattoncini in castello” code come a EXPO

Decisamente fantasioso e “costruttivo” era stato definito l’appuntamento desenzanese con i “mattoncini” Lego che ha visto un’affluenza davvero inimmaginabile tanto che il centro alto di Desenzano, piazza Garibaldi e dintorni è stato letteralmente chiuso al traffico veicolare.

Per l’ingresso a “Mattoncini in castello” , già dalle prime ore di stamani domenica, si era formata una coda di visitatori, ovviamente molti i bambini, quantifica in circa 2 ore di attesa per l’ingresso ed un’ora per la vista nelle sale espositive all’interno del castello di Desenzano. Situazione questa che certamente peggiorerà nel pomeriggio quando i visitatori saranno ancora, certamente, molti di più-

Un invito per grandi e piccoli, cittadini e ospiti a ritrovarsi in castello, in un luogo familiare e centrale della “capitale” gardesana per la gioia di tutti gli appassionati del creativo mondo delle costruzioni, voluto dall’Amministrazione Comunale di Desenzano, in collaborazione con Cremona Bricks. L’esposizione di opere moderne e “vintage” realizzate con mattoncini Lego®.  allestita come detto negli spazi del maniero cittadino ospita espositori e collezionisti provenineti da tutta Italia, capitale compresa.

Al centro della manifestazione, curata dall’assessore alla Cultura Antonella Soccini insieme all’Associazione Desenzano Sviluppo Turistico, sono esposti alcuni plastici (diorami, per gli esperti del settore) costruiti con migliaia di colorati mattoncini Lego®.

«Promuoviamo questa manifestazione mettendo ancora una volta la famiglia al centro –  ha sottolineato il sindaco di Desenzano Rosa Leso – con l’obiettivo di favorire l’incontro e l’aggregazione, in un clima di divertimento per tutti. Il nome delle ben note costruzioni deriva dall’unione di due termini danesi, “leg godt”, cioè “gioca bene”: una missione che vogliamo condividere in questo evento stimolando la creatività dei più piccoli e il senso del “costruire insieme”, tra amici e tra genitori e figli».

All’interno del castello è stata allestita anche un’area bimbi con a disposizione dei mattoncini per costruire in libertà e partecipare a una sorta di concorso, che premierà le opere più originali. Gli adulti appassionati, invece, possono trovare pezzi più innovativi e rarità “vintage” con la possibilità di arricchire la propria collezione e sentirsi ancora una volta bambini.

Tre i diorami proposti dall’associazione Cremona Bricks, ufficialmente riconosciuta dal gruppo Lego®: un grande dioramamedievale, ambientato in una rocca del 1200; un plastico più raro e molto apprezzato a scenario western, dell’estensione di 1,5×3 metri, e un’ampia area dedicata al mondo dei pirati, con la nuova linea Lego® da poco rilanciata.

I plastici riuniscono migliaia di oggetti da collezione, tra omini, macchine, astronavi, imbarcazioni, vegetazione e accessori vari.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version