Home Cultura Biblioteca al passo con i tempi

Biblioteca al passo con i tempi

La biblioteca di Salò è stata completamente rinnovata, con una spesa di circa 80 milioni di vecchie lire, buona parte dei quali erogati dalla Regione attraverso la Comunità montana parco Alto Garda (il resto, sborsato dal comune). I lavori, affidati a una ditta trentina, sono durati un paio di mesi. All’inaugurazione c’erano Ornella Foglieni, direttore generale al Pirellone e consigliere del Vittoriale, Ermes Buffoli, assessore provinciale al Turismo, Giampietro Cipani, sindaco, Bruno Faustini e Graziano Venturini (Comunità montana). «Abbiamo rifatto gli arredi e l’impianto elettrico, sostituito gli scaffali, effettuato la tinteggiatura esterna ed interna dell’immobile – spiega il presidente, Francesco Bersatti, medico -. Adesso la biblioteca è diventata un gioiellino. Dislocata su tre piani, è in grado di accogliere pure i bambini, che dispongono di piccoli tavoli per leggere fiabe o disegnare». Inoltre è stato allestito un punto Internet, fruibile dagli utenti. Ancora da stabilire le modalità di accesso. «Rendendola più accogliente, crediamo che la biblioteca possa diventare un vero centro culturale – prosegue Bersatti -. Nel corso dell’anno organizziamo numerose iniziative. Ricordo, ad esempio, il ciclo di conferenze di carattere medico-scientifico, quelle riguardanti la letteratura e la musica. Abbiamo poi favorito la nascita del circolo filatelico-numismatico, che è andato ad aggiungersi agli astrofili e agli Amici dell’arte. Con l’investimento appena attuato, riteniamo di poter offrire agli utenti un servizio completo. Ricordo inoltre che quanti volessero un testo non disponibile in loco vengono messi in contatto con le altre biblioteche della provincia, e ricevono il volume a Salò». La bibliotecaria Gianna Tedeschi aggiunge che, al momento, sono disponibili circa 17 mila libri. I prestiti si aggirano sui 4.400 all’anno. Altre duemila persone effettuano consultazioni direttamente nei locali di via Fantoni, senza portare niente a casa. Con l’ammodernamento degli spazi, l’affluenza dovrebbe aumentare. «Intanto abbiamo rafforzato la collaborazione con le altre biblioteche della zona – aggiunge Bersatti -, studiando iniziative in comune. Per quanto riguarda il programma futuro, stiamo discutendolo proprio in questi giorni. Confermati gli accordi coi teatri di Brescia e Milano, per la partecipazione agli spettacoli». Prossimo appuntamento sabato 12 ottobre, nell’auditorium di Gavardo, dalle ore 9.15 alle 13. Si parlerà del sistema bibliotecario del Nord-Est bresciano, appena costituito tra Valtenesi, Alto Garda e Valle Sabbia. Neo presidente: Alfredo Bonomi. Toccherà proprio a lui aprire il convegno, spiegando nei dettagli l’operazione. Successivamente interverranno la Foglieni, Claudio Gamba (presidente Aib della Lombardia), Gian Battista Bonelli (coordinatore del sistema), Claudia Bonardelli (si soffermerà sul ruolo della Provincia di Brescia nella gestione coordinata dei servizi), Luigi Paladin, Giambattista Tirelli, Luca Ferrieri di Cologno Monzese e Nerio Agostini.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version