Home Spettacoli Cinema Film documentario “Non perché c’eravamo”: commemorazione della strage di Piazza della Loggia

Film documentario “Non perché c’eravamo”: commemorazione della strage di Piazza della Loggia

In occasione del cinquantesimo anniversario della tragica strage di Piazza della Loggia, il Centro Teatrale Bresciano (CTB) e la società di produzione 5e6 presentano un nuovo film documentario intitolato “Non perché c’eravamo”, realizzato per l’Associazione Casa della Memoria. Questo progetto fa parte del palinsesto di eventi 1974 – 2024. Una strage ancora da raccontare: storia di una bomba e dei suoi effetti, organizzato con l’obiettivo di riflettere su questo importante anniversario e trasmettere alle nuove generazioni il valore della memoria storica democratica.

Il CTB ha deciso di rendere omaggio a questa pagina indelebile della storia bresciana attraverso il linguaggio del teatro e del cinema. Il soggetto del lungometraggio è stato ideato da Paolo Bignamini, regista nazionale che collabora da tempo con lo stabile cittadino, ed è tratto dal romanzo “Una specie di vento” dello scrittore bresciano Marco Archetti, che ha anche contribuito alla sceneggiatura insieme a Giulia Asselta e allo stesso Bignamini.

Cast e Regia

La regia del film vede la collaborazione tra Paolo Bignamini e Marco Jeannin, noto regista cinematografico per 5e6. Tra gli interpreti principali figurano Andrea Soffiantini, Mario Cei, Marta Lucini, Matteo Bonanni, Jasmine Monti, Valentina Bartolo, Roberto Trifirò, Antonio Perretta e Katerina Haidukova. Inoltre, Simone Cristicchi partecipa straordinariamente al progetto componendo il brano “Brescia 74”, che funge da colonna sonora per il documentario.

La Drammaturgia

La drammaturgia si sviluppa attraverso otto monologhi che rappresentano le vittime dell’attentato avvenuto a Brescia il 28 maggio 1974. Gli attori interpretano personaggi come Livia Bottardi Milani (Valentina Bartolo), Alberto Trebeschi (Matteo Bonanni), Euplo Natali (Mario Cei), Giulietta Banzi Bazoli (Marta Lucini), Clementina Calzari Trebeschi (Jasmine Monti), Luigi Pinto (Antonio Perretta), Vittorio Zambarda (Andrea Soffiantini) e Bartolomeo Talenti (Roberto Trifirò). Katerina Haidukova appare nel ruolo della fisarmonicista.

Questi monologhi sono frutto dell’intenso lavoro biografico condotto da Marco Archetti per il suo romanzo. Come spiega Archetti: “Per me si è trattato di un lavoro opposto a quello sperimentato durante la scrittura del libro: là si trattava di mettere insieme tracce; qua si è trattato di partire dalla fine e trovare un aspetto unico”.

Narrazione Temporale

Il film inizia alle ore 10:12 del 28 maggio 1974. I personaggi parlano direttamente agli spettatori dal palco di un teatro vuoto, narrando frammenti delle loro vite interrotte tragicamente nello stesso momento e luogo. La narrazione torna sempre alle 10:12, simbolizzando l’indelebile testimonianza lasciata nella piazza vuota dove avvenne l’attentato.

Proiezioni Pubbliche

“Non perché c’eravamo” sarà proiettato al Teatro Sociale di Brescia (via F. Cavallotti, 20) il 29 maggio 2024, con due proiezioni programmate alle ore 18:30 e alle ore 20:30. L’ingresso è libero ma richiede prenotazione obbligatoria a partire dal 21 maggio 2024.

Mostra “Siamo Testimoni”

Il documentario sarà inoltre visibile durante la mostra intitolata “Siamo testimoni non perché c’eravamo ma perché non abbiamo mai smesso di esserci”, curata dalla Fondazione Brescia Musei in collaborazione con l’Associazione Casa della Memoria e il Comune di Brescia. L’esposizione sarà allestita presso Palazzo Martinengo delle Palle (via San Martino della Battaglia, 18 – Brescia) dal 24 maggio al 16 dicembre 2024, dove una sala dedicata proietterà il film in loop per tutta la durata dell’evento.

Con questa iniziativa culturale, il CTB offre uno sguardo profondo sulla memoria storica attraverso una combinazione unica tra teatro e cinema.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version