Home Attualità Metano, trovata una soluzione

Metano, trovata una soluzione

In passato a Salò (come del resto a Gardone Riviera e a Toscolano Maderno) c’era l’Anonima Gas, con la quale il comune firmò una convenzione nel 1980, della durata di 29 anni, per la distribuzione del metano. E c’era un ufficio che svolgeva tutti i compiti burocratici. Poi subentrò la Camuzzi della famiglia Garilli, gli stessi del Piacenza calcio e degli allevamenti in Argentina. Recentemente è arrivata l’Enel, con due società: la Rete, responsabile delle tubazioni, e Gas. L’ufficio è stato chiuso, sostituito dai call center, i famigerati numeri verdi. Dal 1 luglio una nuova normativa introdotta dall’Agenzia dell’energia elettrica e del gas di Roma ha complicato maledettamente le pratiche burocratiche. Disagi a non finire: hanno già espresso tutto il loro malumore una decina di famiglie che, dopo avere acquistato nella frazione di Villa (appartamenti e villette costruiti dalla Filca), si trovano in difficoltà per effettuare gli allacciamenti necessari ad ottenere l’abitabilità dell’appartamento. I documenti (la richiesta di fornitura, quella di attivazione, l’attestato di corretta esecuzione dell’impianto, il certificato della Camera di commercio riguardante l’artigiano che ha effettuato i lavori, ecc.) viaggiano da una parte all’altra, da Brescia fino a Potenza, senza ottenere risposte o ricevendole in modo molto vago. L’unico risultato è che ci si deve arrangiare con le bombole. E, a distanza di 40 giorni dalla richiesta, le famiglie sono ancora in attesa. La situazione ha provocato l’arrabbiatura del Comune, che ha sollecitato un confronto con l’Enel («altrimenti provvederemo a inoltrare denuncia alla Procura della Repubblica, per interruzione di pubblico servizio»). L’altro giorno dalla sede di Milano e da Calcinate (Bergamo) sono giunti sul lago quattro dirigenti per esaminare la vicenda con l’assessore municipale Bruno Marelli. «L’Aeeg ha emanato una delibera per tutelare i clienti sui temi legati alla sicurezza degli impianti – spiega il comunicato stampa diffuso al termine dell’incontro – . La sua applicazione, che sta comportando problemi ad alcune famiglie di Salò, obbliga le società di distribuzione, quali Enel Rete Gas, e quelle di vendita, quali Enel Gas, ad attivare un cliente solo quando la documentazione oggetto della delibera sia completa e corretta. Si stanno però generando una serie di difficoltà operative nel recepire correttamente le nuove procedure». Questi i nodi richiamati: scarsa conoscenza da parte dei clienti finali degli obblighi introdotti dalla delibera n. 40/04 (compilazione della documentazione sia a carico loro che degli installatori, il cui livello di formazione e informazione è talvolta scarso, reinvio del kit completo alla società di vendita). La conseguenza è che «Per la grande maggioranza di quanti hanno richiesto l’allacciamento dopo il 30 giugno 2005 ci sono grosse difficoltà di attivare la fornitura. Il che determina un inevitabile allungamento dei tempi». In merito ai casi specifici di Villa «è stato pure chiarito che un ritardo postale non ha ancora consentito ai cittadini di prendere visione delle carenze riscontrate nei documenti. Vista la straordinarietà della situazione creatasi per questo imprescindibile servizio, essenziale nella vita domestica, la soluzione concordata è la seguente: Enel Gas contatterà telefonicamente nel più breve tempo possibile i clienti interessati all’attivazione, per arrivare alla rapida definizione delle pratiche». Solo successivamente arriveranno gli operai e completeranno l’allacciamento al metano. Il comunicato chiude rilevando «l’assoluta, pacifica ragione dei cittadini che hanno fatto bene a rivolgersi all’Amministrazione comunale, titolare della concessione». Il municipio di Salò «esprime soddisfazione per il chiarimento», e l’assessore Marelli si impegna a dare pronta comunicazione di eventuali altri casi, per una tempestiva risoluzione.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version