Home Manifestazioni Avvenimenti Montichiari – Londra, andata ritorno a sole 99 mila lire

Montichiari – Londra, andata ritorno a sole 99 mila lire

Londra è vicina, anzi, vicinissima: basta prendere uno dei due aerei giornalieri all’aeroporto di Montichiari dal 29 giugno prossimo e volare con Ryanair fino alla capitale britannica, aeroporto di Stansted. Il costo è il più basso mai ideato finora da un aeroporto italiano: 99 mila lire andata e ritorno, tasse escluse. Ieri, primo pomeriggio, all’aeroporto monteclarense la presentazione del volo. Un passo importante per la struttura bresciana che vede aprirsi il ventaglio delle possibilità internazionali di un’altra tacca. Montichiari è destinato a farsi realtà importante per il Nord Italia e non perché le volontà sono spasmodicamente tese a questo traguardo, quanto piuttosto perché è nell’ordine delle cose: Verona è prossima alla saturazione, Bergamo pure, Malpensa… meglio stendere un velo. La scommessa della Ryanair, tariffe stracciate a parte, tiene conto di questi presupposti e del bacino d’utenza, come ha rilevato il sales manager della compagnia, Michael O’Leary (brillantemente in maniche di camicia e jeans) bacino che tiene in conto Brescia, non meno delle città vicine e di un’area vasta che, nel tempo, potrà usufruire dell’aeroporto del Garda come punto sicuro, comodo, a portata. La breve conferenza stampa ha dato spazio agli interventi ufficiali del presidente della Comunità montana del Garda, Mauro Bianchi, al presidente dell’Ascom, Ferruccio Rossi Thielen e all’assessore al turismo della Provincia di Brescia, Ermes Buffoli, tutti tesi, oltre che ai ringraziamenti, all’apologia del lago di Garda ed alle sonore possibilità turistiche della provincia bresciana. Di sguincio ci poteva stare anche un cenno al fatto che Brescia è la terza provincia industriale d’Italia e la prima nel settore agricolo. Una dimenticanza. Poi l’intervento del direttore vendite della Ryanair, O’Leary. Questo il succo: da Brescia la compagnia prevede di trasportare, nel 2000, 140mila passeggeri verso Londra. Due i voli giornalieri. Il 70% dei posti offerti a tariffe ridotte. Dal 29 giungo al 15 luglio a 99mila lire, prenotazioni dal 3 al 15 maggio. Si viaggia tutti i giorni salvo venerdì e domenica. E in seguito? E’ stato chiesto: la compagnia – parola di O’Leary – ha sempre ridotto i costi e mai è andata verso una loro risalita. Biglietti in vendita nelle agenzie, ma soprattutto, con comodità, attraverso Internet. Sito: www.ryanair.com. Già ora le prenotazioni via Internet toccano le 50mila alla settimana. La Ryanair è la più grande compagnia aerea d’Europa a tariffe basse. Vanta 45 rotte, in 11 Paesi e trasporta annualmente 7,5 milioni di passeggeri. È al decimo anno di crescita con alti margini e al quindicesimo di operatività sicura. I voli sono tutti con jet Boeing 737-800. Atterraggio, come si è fatto cenno, all’aeroporto londinese di Stansted collegato con un comodissimo treno al cuore della capitale alla tariffa dimezzata di 11 sterline, andata e ritorno, contro le 22 della tariffa normale. L’agevolazione è stata concordata dalla stessa Ryanair che offre anche la facilitazione di acquistare il biglietto del treno a bordo dell’aereo. I treni hanno cadenza ravvicinata per cui l’attesa è praticamente nulla. Si raggiunge Londra in 40 minuti. Ryanair opera anche dagli aeroporti di Alghero e Lamezia Terme. In Francia da Nimes; in Germania da Amburgo (Lubecca); in Svezia da Malmö e in Irlanda da Shannon. Non resta che prenotare e volare. Semplice no? Egidio Bonomi

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version