Home Manifestazioni Il calcio gardesano al Natale tra gli olivi

Il calcio gardesano al Natale tra gli olivi

0

Stinco di maiale, pane bavarese, dolci con la cannella: il primo fine settimana del tra gli olivi è tutto all'insegna della gastronomia germanica. Ma da lunedì la musica cambia. Si parlerà veronese: arriva il lesso con la pearà. Dopo i tedeschi, tocca ai gardesani. La formula del Natale tra gli olivi vuole infatti che nei fine settimana siano protagonisti le comunità ospiti, mentre fra il lunedì e il giovedì sono di scena le associazioni locali. Così, se il week end inaugurale della lunga kermesse natalizia è connotato dalla cucina e dal folclore della Baviera, con la presenza della cittadina di Beilngries gemellata con Garda, da domani e fino a giovedì primo dicembre è di turno l'associazione calcistica del paese rivierasco, che conta tra le proprie fila fior di cucinieri, tant'è che già l'anno passato il bollito misto furoreggiò sotto il tendone ristorante. E c'è già chi aspetta il bis. Servito ai tavoli da camerieri d'eccezione: a farsi portavivande sono il presidente Pierluigi dall'Ora, il suo vice Gaetano Lenotti, il direttore generale Vittorio Zampini e tutti gli altri componenti della compagine rossoblù. Unica eccezione il segretario Vittorino Zanetti, che siccome è commercialista viene messo alla cassa. A proposito: la cassa non propone solo il lesso, perché stavolta il menù prevede anche la carne salà, omaggio alla confinante regione trentina. Quella in calendario durante la settimana non è l'unica presenza al Natale tra gli olivi per l'associazione calcio Garda. Dirigenti, giocatori e sostenitori saranno protagonisti anche il 12 dicembre, la sera in cui per tradizione passa dalle nostre parti Santa Lucia. Il tendone ospiterà in quella data la festa natalizia del team rossoblù: duecento persone, che vanno dai sei anni dei bambini della scuola calcio sino all'età… da pensione dei dirigenti. E quella sera un ricordo particolare verrà dedicato alla memoria del presidente onorario Gianni Zacchi, uno che ha letteralmente costruito la storia del pallone a Garda. Nell'ambito del Natale fra gli ulivi l'associazione calcio ha promosso anche una lotteria. L'hanno chiamata la Befana sotto le stelle, perché le estrazioni si fanno all'. La speranza è quella di raccogliere fondi per l'autofinanziamento. Grandi i premi in palio: quello più importante è un'auto, una Mini One, e poi motocicletta, televisore, mountain bike, telefonini. Un motivo in più per comprare qualche biglietto di questa riffa a scopo sportivo e sociale. Certo, sociale, perché è questa la finalità più importante del gruppo calcistico, polo d'attrazione di un esercito di giovani e giovanissimi.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version