mercoledì, Aprile 24, 2024
HomeAttualitàPalazzo Tebaldini, passo avanti per accogliere gli uffici comunali
Critica l’opposizione: «Un costo eccessivo per la comunità»

Palazzo Tebaldini, passo avanti per accogliere gli uffici comunali

Tra gli argomenti trattati nell’ultimo consiglio comunale di Puegnago hanno avuto maggiore rilevanza l’ultimo atto per l’acquisizione da parte del Comune di palazzo Tebaldini, la richiesta di edilizia economico convenzionata sul territorio e l’approvazione del bilancio consuntivo del 2004. Nella seduta è stata adottata la variante al Prg che prevede la trasformazione di 4250 metri quadrati di edilizia popolare convenzionata, nel complesso di Serraglie a Raffa, in edilizia privata. La ditta lottizzante il complesso, inoltre, con una bozza di convenzione si impegna a cedere al Comune l’area di palazzo Tebaldini che ha precedentemente acquisito. Nel palazzo Tebaldini, che si trova in via Castello a fianco della Parrocchiale, l’amministrazione comunale, una volta apportati i lavori di ristrutturazione di cui abbisogna, ha intenzione di trasferire la sede di alcuni uffici comunali, oltre che uno spazio dedicato alla valorizzazione dei prodotti del territorio. Nei precedenti consigli il gruppo di minoranza «Viviamo Puegnago» aveva espresso la propria perplessità riguardo il costo di dell’operazione, ed anche in questa occasione ha espresso voto contrario. «È inutile edificare nuovi appartamenti per residenti e non, quando poi mancano i servizi – ha dichiarato il capogruppo di minoranza Giorgio Berturazzo. Ribadiamo il no all’accordo perché la maggioranza avrebbe potuto investire la somma ricavata dal cambio di destinazione del terreno in servizi più immediati per la comunità, come un nuovo campo sportivo. Abbiamo fatto un conto sul costo che palazzo Tebaldini avrà per l’amministrazione comunale, risulta di 5 milioni di lire per famiglia». L’assessore all’Urbanistica Adelio Zeni ha chiarito che ci sono altri lotti destinati ad edilizia popolare convenzionata nel piano particolareggiato di Serraglie ma «l’amministrazione comunale – ha dichiarato l’assessore – ha tenuto un incontro con le 37 famiglie che hanno espresso l’esigenza di usufruire di edilizia economico convenzionata, al quale ne erano presenti una ventina interessate a questo tipo di costruzioni. Ma salvo 3-4, nessuna era disposta a trasferirsi dal capoluogo a Raffa. Faremo altri incontri e prenderemo in considerazione le esigenze dei cittadini». Nella seduta si è anche proceduto all’approvazione del bilancio consuntivo del 2004 (con votazione contraria della minoranza) che vede il Comune di Puegnago chiudere con un avanzo di amministrazione di 523.832 euro, anche se ad oggi l’avanzo effettivo è di 350.000 euro, poiché 170 mila euro circa sono vincolati. Le opere maggiori che sono state portate a termine nel corso dell’anno passato sono state la realizzazione della rete fognaria (per 257 mila euro) e la riqualificazione della piazza (per un costo di 78 mila euro) nella frazione Mura; ed il secondo stralcio della sistemazione dell’area Castello (per 77 mila euro finanziati dalla società Autostrade Serenissima Spa). A Raffa è stata invece realizzata una piastra polivalente con verde pubblico in località Giardinetti (per 105 mila euro), altri sottoservizi alla frazione (pari a 206 mila euro) e la realizzazione di 58 loculi nel cimitero (per un costo di 56 mila euro). Nel corso del 2005 le maggiori opere saranno l’ampliamento della scuola elementare (per 170 mila euro circa), di cui un primo lotto in corso, e la costruzione della palestra polivalente ( per 1 milione e 332 mila euro) a Puegnago.

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video