Home Sport Rieletto nel Consiglio federale

Rieletto nel Consiglio federale

0

Il desenzanese Paolo Barziza è stato riconfermato per la seconda volta nel Consiglio federale della vela. Per l'ex presidente della Fraglia di Desenzano è stato quello di Genova, dove si è svolta l'assise di Federvela, un successo straordinario. Infatti, ha ottenuto ben 284 voti, piazzandosi al quarto posto assoluto nel neonato consiglio che comprende i rappresentanti delle quindici zona più quello della Marina Militare. Paolo Barziza, quindi, resta saldamente al timone della 14esima Zona del Trentino Alto Adige e . Alle sue spalle, ma nettamente distanziati, si sono collocati Amos Vacondio con 31 preferenze e Giovanni Testa con 7. «E' una riconferma, dopo i quattro anni di lavoro che ho avviato nel settore giovanile e promozionale dello sport della vela – dice Barziza, comprensibilmente raggiante per il successo di Genova – sul quale però occorre lavorare sodo». Uno dei punti di forza di questa operazione «vela tra i giovani» è rappresentato sicuramente dalla coesione di intenti e di programmi tra il ministero della Pubblica istruzione e la Federazione guidata da Sergio Gaibisso, riconfermato anche lui. «Direi di sì, perchè la strategia vincente per far accrescere lo sport nautico tra i ragazzi resta soltanto il mondo della scuola. Ecco spiegato il motivo – riprende Paolo Barziza – di creare dei corsi di vela specializzati per le scuole elementari e medie che si sono svolti con successo in tutte le province italiane». Ricordiamo, in proposito, il grande lavoro compiuto già quando Barziza era alla guida dela Fraglia Vela Desenzano che, in pochi anni, registrò una significativa impennata di iscrizioni tra i ragazzini. Strategia che è stata proseguita e potenziata dal successore, Gigi Cabrini. Ed i frutti sono lì da gustare: i ragazzi del circolo della Maratona la scorsa stagione hanno mietuto successi a ripetizione. Il futuro, comunque, potrebbe riservare a Barziza ancora qualche prestigioso riconoscimento. L'interessato non conferma, ma indiscrezioni degne di fede parlano di un possibile suo ingresso nel consiglio direttivo della Federazione Vela mondiale, l'Isaf. La zona del Garda è una delle maggiori quanto a iscritti giovanissimi della Federazione italiana. Ed è una delle capitali della vela.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version