martedì, Aprile 23, 2024
HomeAttualitàRivoltella, ecco il lungolago
L’opera, che costa poco meno di due milioni di euro, verrà inaugurata il prossimo 4 agosto. Salici ed ulivi accompagneranno la passeggiata rimessa a nuovo

Rivoltella, ecco il lungolago

Adesso anche Rivoltella ha il suo lungolago. Dopo decenni di discussioni, di progetti presentati e rinviati, finalmente la popolosa frazione da giovedì prossimo potrà finalmente allinearsi alle altre località della riviera del Garda che vantano delle splendide passeggiate. Il taglio del nastro è fissato alle 21.30 del 4 agosto, in coincidenza dell’apertura della Festa dell’Ospite organizzata dal gruppo folk «Cuori Ben Nati». Interverranno, oltre al sindaco Fiorenzo Pienazza ed alla giunta, le principali autorità civili e religiose. L’opera che costerà alla fine poco meno di 2 milioni di euro, riguarda, per il momento, il tratto che va dalle Fornasette (alle spalle del centro Raphael) alla darsena Francoli, passando per il porto di Rivoltella. Successivamente, dovrebbe essere completato l’ultimo tratto fino alla Madonna della Villa. Ma su questo per ora non c’è certezza. Il progetto ha previsto un punto d’attacco con il porto mediante una rotonda bastionata, recante alla sommità un’aiuola circolare. E proprio da questo punto si dipana il nuovo percorso addossato al vecchio muro di contenimento. L’ampiezza del percorso è di circa 1 metro e 50 sul lato monte mentre la larghezza della passeggiata verso il lago è di 4 metri e 50. I progettisti hanno scelto particolari e suggestivi materiali per attuare una fusione dell’ambiente circostante con la passeggiata, come per esempio l’uso del legno e dei tavolati. Il verde ha un compito predominante di costituire il «legante» tra natura ed opera costruita. E’ stata attentamente curata anche la qualità delle piante arboree e dei cespugli; ci saranno arbusti e piante di terza grandezza di varia essenza che si alterneranno a salici piangenti ed olivi. L’irrigazione sarà automatizzata per garantire la durata nel tempo delle specie ed un risparmio di spese per l’amministrazione comunale. Le ringhiere sono in acciaio inossidabile sabbiato per evitare qualsiasi riflesso. L’illuminazione è costituita da lampade del tipo «lampara» con una chiara ed uniforme illuminazione sulla passeggiata, favorendo il comfort per il passeggio ed eliminando ogni sorta di inquinamento luminoso e di fastidioso abbagliamento. L’impianto però prevede un altro tipo di soluzione, e interessa soprattutto il tratto tra il porto e le Fornasette: sono lampade in ottone e diffusore in vetro satinato. Quanto alla pavimentazione del lungolago sarà caratterizzato dall’utilizzo di materiali del tutto simili a quelli in uso nel centro storico di Desenzano, e quindi acciottolato, marmo Rosso Verona e granito grigio, che si alterneranno in più punti. Ci sarà anche un suggestivo ponticello a metà della passeggiata. Negli anni scorsi gli agguerriti comitati popolari avevano puntato molto sulla passeggiata e sulla famosa piazza Grande. Di quest’ultima si sono perse le tracce, mentre invece per il lungolago, il cui progetto era stato già messo a punto dalla passata giunta Anelli ma poi ridimensionato per i costi, si è arrivati al traguardo.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video