martedì, Aprile 23, 2024
HomeAttualità«Tutto salato, ma il posto è impagabile»
Peccato che più d’un locale pratichi lo sconto soltanto per chi è della zona

«Tutto salato, ma il posto è impagabile»

«I prezzi con l’euro sono raddoppiati, non ho notato se poi ci siano stati un ulteriori aumenti progressivi, comunque sono disposto a pagare qualsiasi cifra per un panorama così. È unico». Per Francesco Visentin, 43 anni, gardesano, il golfo di Garda da cartolina che sta a pochi metri dall’aperitivo che sorseggia, vale a tal punto da aggiungere: «È un posto meraviglioso e non ha prezzo». Ci scherza su, ma pare convinto. Peccato che non tutti condividano questa buona disposizione d’animo verso i listini dei prezzi. Il suo amico, Stefano Arcaini, 48 anni di Verona ma residente a Garda, lo frena subito: «Io non sono un tipo che sta tanto a guardare cosa costa o non costa tutto quello che ordino, però i prezzi con l’euro erano raddoppiati, sono rimasti alti e il servizio è pessimo. Qui sul lago sono abituati al turista mordi e fuggi e non vogliono capire che il cliente merita di essere servito e riverito». E ancora: «Non amo la pizza e bevo poca birra, ma non è possibile che un qualsiasi Custoza o un normale Soave siano serviti a 2,50 euro al bicchiere, quando una bottiglia costa 4 euro. Non è corretto». Forse non sanno di essere due privilegiati. Erica Wegher, 27 anni, in campeggio con il figlio e il marito Mauro Zoppeletto, 39 anni, giardiniere di Cornedo Vicentino, sono in un bar a Cisano e raccontano: «Siamo qui per il fine settimana e la nostra fortuna è di essere con amici che ci portano nei locali dove sanno che i prezzi sono migliori. È normale che questo accada, perché quando si abita in un posto si sa meglio cosa offre. Però l’anno scorso, a Garda, abbiamo notato un fatto che ci ha lasciati di stucco. Se prendevamo un caffè, o un cappuccino, o una brioche con persone del posto lo pagavamo una certa cifra, se invece andavamo soli, come anonimi turisti, la cifra immancabilmente aumentava». E suo marito Mauro: «È vero. Io non faccio molto caso ai prezzi, ma mi colpì che ci fosse una tariffa per i turisti e un’ altra per chi vive qui. Comunque qui non noto prezzi altissimi, certamente rispetto a Cornedo tutto costa un po’ di più, come i gelati, ma siamo in un posto di villeggiatura. La grossa fregatura è stata l’entrata in circolazione dell’euro, ne approfittarono un po’ tutti». A conferma di quanto scoperto dalla coppia vicentina, Loredana Sabaini, 42 anni, proprio di Garda, dice: «Dopo il raddoppio dei prezzi con l’euro, pare che ora gli operatori si siano dati una calmata, però la pizza è una cosa esagerata. La nostra fortuna qui è che a noi gardesani non fanno pagare gli stessi prezzi che ai turisti, del resto se vogliono mantenere la clientela per tutto l’anno devono pur venirci incontro». E ancora: «Siccome mi conoscono, per esempio, spesso mi fanno pagare il caffè al tavolo come al banco, questo mi fa piacere». Per due ragazzi inglesi, Rhiannon Jenkins e Darran Charles, 27 anni, che alloggiano a Garda in hotel, «Qui tutto è generalmente meno caro che in Inghilterra, ma più caro ad esempio che in Spagna». Jana Muller, di Berlino, con il marito e tre figlie, è in viaggio attraverso l’Europa. Una tappa è Cisano, dove davanti al menù di un ristorante commenta: «I prezzi sono ok e migliori che in Germania, comunque con l’euro è aumentato tutto e dappertutto». Luise Meyer, tedesca, sorseggia l’aperitivo con il marito a Cisano, dove hanno una casa: «Il lungolago di questi paesi è generalmente più caro di quanto non lo sia l’entroterra, ma mio marito trova che i prezzi siano ormai eccessivi, io credo di poter dire che con l’euro tutto sia in effetti molto aumentato». Uno degli amici dei vicentini, il 37enne Sandro Bortolaso, aggiunge: «Conosciamo i posti giusti e sappiamo dove andare se vogliamo mantenere il ritmo di vita a cui siamo abituati e con lo stesso stipendio». Fa il giardiniere a Bardolino, e aggiunge: «Se si va a mangiare la pizza per tre volte in un locale a caso, si rischia di restare a secco ben prima della fine del mese. Questo vale a livello generale e non solo qui sul lago, dove non noto nemmeno notevoli sbalzi di prezzi tra un paese e l’altro».

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video