Torneo calcistico di Polpenazze:in campo per le fasi preliminari

29a edizione

Di Luca Delpozzo

Entra nel vivo delle fasi pre-elim­i­na­to­rie il tor­neo not­turno di cal­cio di Polpe­nazze, che ha aper­to i bat­ten­ti uffi­cial­mente lo scor­so 9 giug­no. La 29ª edi­zione promette bene: il cam­po è in per­fette con­dizioni e lo stand gas­tro­nom­i­co è a pieno regime, con al lavoro i volon­tari dell’Unione sporti­va Polpenazze.Questa man­i­fes­tazione sporti­va si con­fer­ma una realtà ormai con­sol­i­da­ta nel panora­ma calcis­ti­co bres­ciano, con­tribuen­do a dare al cosid­det­to “cal­cet­to” uno sua dig­nità. È un tra­guar­do pres­ti­gioso da rag­giun­gere e così chi è rius­ci­to a entrare nel ristret­to numero di squadre ammesse a parte­ci­pare dif­fi­cil­mente las­cia il pro­prio pos­to. Anche quest’anno infat­ti sulle 24 squadre iscritte ben 19 arrivano dal­la pas­sa­ta edi­zione; solo cinque, quin­di, sono le matri­cole di ques­ta nuo­va edizione.I sorteg­gi per la for­mazione dei 6 gironi del­la fase pre-elim­i­na­to­ria han­no deter­mi­na­to un cer­to equi­lib­rio nei gironi; le for­mazioni con grosse ambizioni sono infat­ti state ben dis­tribuite. Dis­cor­so che vale solo sul­la car­ta ovvi­a­mente finchè non si avran­no i pri­mi veri “verdet­ti” sul cam­po, quel­li che deter­min­er­an­no, fra una set­ti­mana, l’accesso alle fasi eliminatorie.Tra i pro­tag­o­nisti di ques­ta 29ª edi­zione del tor­neo di Polpe­nazze ci sono anco­ra: Uni­ca Prodot­ti petro­lif­eri, sec­on­da lo scor­so anno, Resto del Mau­ry Sarez­zo, vincitrice nel 2004 (in finale pro­prio sull’Unica), squadre inserite nel girone due; nel sei spic­cano i cam­pi­oni dell’Immobiliare costruzioni Corsi­ni e Alta Ser­ba­tori, terzi l’anno scorso.A dare il cal­cio d’inizio sono sta­ti saba­to scor­so Indus­trie Pasot­ti e L.T. Elet­troero­sione Stampi. Sono sta­ti con­fer­mati tut­ti i riti del­la tradizione: dagli spet­ta­coli pirotec­ni­ci, la grande cuci­na del­la tradizione bres­ciana, con lo spiedo pro­tag­o­nista, la zona giochi per i bam­bi­ni, tut­to quan­to serve insom­ma per ospitare sia chi gio­ca ma anche le loro famiglie e quelle di tut­ti gli appas­sion­ati che anche quest’anno stan­no affol­lan­do il cen­tro sporti­vo di Polpe­nazze.