«Pagine» di sapori a Gargnano La cultura sposa la gastronomia

A Bogliaco mostre, incontri e degustazioni

13/04/2005 in Manifestazioni
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Bruno Festa

Cul­tura e gas­trono­mia in piaz­za. Asso­ci­azion­is­mo no prof­it ed enti pub­bli­ci a brac­cet­to per pro­muo­vere in sin­er­gia con ris­tora­tori, alber­ga­tori e for­n­i­tori due man­i­fes­tazioni. Si trat­ta di «Memo­ria e sapori del Gar­da» e «Pagine di lago. Pagine sul­l’ac­qua» che si svol­ger­an­no nel­la piaz­za di Bogli­a­co tra il 22 ed il 25 aprile. Due inizia­tive che intrec­ciano cul­tura e gas­trono­mia. La cul­tura può fare con­to sul­la col­lab­o­razione di una quindic­i­na di rela­tori prove­ni­en­ti dalle varie sponde del Bena­co. Ricer­ca­tori qual­i­fi­cati, che han­no al loro atti­vo decine di pub­bli­cazioni, direzione o col­lab­o­razione con riv­iste, musei e case editri­ci. Si altern­er­an­no ogni giorno tra le 18 e le 19, con appun­ta­men­to antic­i­pa­to alle 17,30 nel­la ser­a­ta inau­gu­rale, per l’aper­tu­ra del­la rasseg­na di lib­ri e riv­iste garde­sane. Svariati i temi in agen­da. Ven­erdì 22 si par­la de «Il Gar­da: edi­tori e pro­poste», con la parte­ci­pazione di Mau­ro Grazi­oli («Il », di Riva del Gar­da), Gior­gio Vedovel­li («Cen­tro stu­di per il Ter­ri­to­rio Bena­cense» di Tor­ri del Bena­co), Alvaro Iop­pi («Il »), Rug­gero Bon­tem­pi che pre­sen­terà l’ul­ti­ma pub­bli­cazione del­la Grafo di Bres­cia. Saba­to 23 in pro­gra­ma «Il Gar­da: il lavoro ed il cibo» con Pier­car­lo Belot­ti, Domeni­co Fava, Anto­nio Foglio. Domeni­ca 24 si trat­ta l’argomento «Il Gar­da: i sapori del lago» con Gian­lui­gi Miele, Liv­io Parisi, Piergiuseppe Pasi­ni. Lunedì 25 spazio all’argomento «Il Gar­da e la scuo­la. Il ter­ri­to­rio garde­sano nelle tesi di lau­rea» con Rena­ta Chesi, Davide Sig­urtà, Bar­bara Scala, Andrea Bar­ilet­ti. Alcu­ni nom­i­na­tivi sono sta­ti seg­nalati dagli orga­niz­za­tori del «Pre­mio Ric­car­do Pin­ter» di Riva che val­oriz­za le migliori tesi di lau­rea a sogget­to garde­sano. Alle relazioni si accoster­an­no (dalle ore 17 alle 22) la mostra di pub­bli­cazioni garde­sane in col­lab­o­razione con la Civi­ca, e l’e­s­po­sizione fotografi­ca «Immag­i­ni d’ac­qua» di Pasquale Chi­u­razzi. Quin­di, ore 19, aper­i­ti­vo in piaz­za, offer­to da pro­dut­tori vini­coli garde­sani gra­zie all’in­ter­es­sa­men­to di Gino Zani­ni. Dalle 19,30 la gas­trono­mia al cop­er­to e al chiu­so con temi diver­si per ogni ser­a­ta. Ven­erdì 22 aprile: piat­ti a base di pesce di lago pre­dis­posti da ris­tora­tori garde­sani (Bartabèl, Scoglio, For­ni­co, Bogli­a­co, Mari­naio) apposi­ta­mente per la man­i­fes­tazione; saba­to 23: polen­ta e spiedo; domeni­ca 24: polen­ta uta, sopres­sa, capù; lunedì 25: cuci­na trenti­na con caned­er­li, goulash, strüdel. Il dopoce­na trascor­rerà all’in­seg­na del­la musi­ca da ascolto, con dol­ci tradizion­ali e vini mes­si a dis­po­sizione da Civielle (Moni­ga), Berar­di (Molinet­to), Gozzi Fat­to­ria Colom­bara (Mon­zam­bano), men­tre l’ac­qua è for­ni­ta dal­la «Fonte di Val­lio». Orga­niz­zano le asso­ci­azioni Altopi­ano (coop­er­azione rurale con il Perù), Gargnano pro Bielorus­sia (accoglien­za dei bam­bi­ni di Cher­nobyl) e .

Parole chiave: