A palazzo Benamati l’assemblea dell’Associazione guidata da Charlotte Heiss. La settimana dal 30 luglio al 6 agosto la frazione diventerà una galleria

Cecina prepara 7 giorni di arte

Di Luca Delpozzo
Sergio Zanca

Ques­ta sera, giovedì 20 aprile, ore 21, a Toscolano Mader­no, nel­la sala con­sil­iare di Palaz­zo Bena­mati, si svol­gerà l’assem­blea di «Ceci­na Pro­mo­tion». La pres­i­dente Char­lotte Heiss ter­rà la relazione sul­l’at­tiv­ità svol­ta e sui pro­gram­mi futuri. Illus­tr­erà poi il ren­di­con­to del­l’an­no scor­so e il pre­ven­ti­vo 2006. Si pro­ced­erà quin­di alla nom­i­na di un rap­p­re­sen­tante del­la Provin­cia di Bres­cia, e all’ap­provazione del­l’in­gres­so nel Con­sorzio svilup­po del ter­ri­to­rio. Il fiore all’oc­chiel­lo dell’ Asso­ci­azione è la «Set­ti­mana d’arte» di Ceci­na, che pro­pone mostre di pit­tura, scul­tura, , con­cer­ti, bal­let­ti, con­feren­ze, spet­ta­coli. La rasseg­na, giun­ta alla 17ª edi­zione, si svol­gerà dal 30 luglio al 6 agos­to. Oltre all’I­talia, parteciper­an­no in veste uffi­ciale Ger­ma­nia, Aus­tria, Olan­da, Polo­nia, Cina, Slo­vac­chia e Repub­bli­ca Ceca. Folk­mar Stoeck­er, con­sole gen­erale tedesco a , ha invi­a­to un mes­sag­gio, affer­man­do che la frazione di Toscolano Mader­no «ric­ca di par­ti­co­lari architet­toni­ci rubati all’usura del tem­po, da alcu­ni anni è diven­ta­ta una cap­i­tale cul­tur­ale di liv­el­lo inter­nazionale. La pri­ma edi­zione del­la Set­ti­mana d’arte di Ceci­na ha pre­so cor­po nel 1990. Ad essa aderiscono diver­si nazioni europee, e anche di altri con­ti­nen­ti. Il nos­tro Con­so­la­to la pro­muove tramite suoi con­tat­ti inter­nazion­ali, e dà con piacere il sup­por­to all’inizia­ti­va, orga­niz­za­ta e real­iz­za­ta con effi­cien­za dall’ Asso­ci­azione Ceci­na Pro­mo­tion. La rasseg­na atti­ra un pub­bli­co numeroso e vis­i­ta­tori di diver­si Pae­si; il che con­fer­ma che si è con­quis­ta­ta uno spazio ben con­sol­ida­to sul­l’a­gen­da delle attiv­ità estive del lago di Gar­da». «Char­lotte Heiss — pros­egue Stoeck­er — vede l’arte in modo molto ampio. Pun­ta sul­l’arte del­la con­viven­za, sul deside­rio di abbel­lire l’am­bi­ente nel quale vivi­amo. Cer­ca un con­nu­bio tra la cul­tura in sen­so stret­to e il modo di vivere. Durante l’in­fuo­ca­ta Set­ti­mana i pre­sen­ti si impeg­nano in un con­fron­to costrut­ti­vo, un incon­tro tra ital­iani e artisti inter­nazion­ali per vedere le mostre e per scam­biare idee, in modo da cogliere il bel­lo del lago». Il con­sole elo­gia pure l’in­te­sa col Munici­pio. «Ceci­na Pro­mo­tion — sot­to­lin­ea — è un esem­pio di effi­cace col­lab­o­razione tra il set­tore pub­bli­co e pri­va­to. Per avere suc­ces­so ci vogliono una pos­i­ti­va e ottimista filosofia di vita, impeg­no costante, pre­ci­sione e affid­abil­ità nel lavoro». E Pao­la Vilar­di, pres­i­dente del con­siglio provin­ciale: «L’As­so­ci­azione pone tra i suoi scopi prin­ci­pali la pro­mozione sia del­l’arte e del­la cul­tura che del­la sto­ria e delle bellezze nat­u­rali di ques­ta parte stra­or­di­nar­ia del ter­ri­to­rio. Lo scam­bio tra pae­si diver­si non può che dar­le un respiro europeo. Molti prog­et­ti e molte idee sono anco­ra da real­iz­zare. Spero di pot­er dare un fat­ti­vo con­trib­u­to». Stasera, all’assem­blea, inter­ver­rà anche il sin­da­co Pao­lo Ele­na. «Ceci­na Pro­mo­tion» ha inoltre pro­gram­ma­to una visi­ta a Pra­ga dal 19 al 24 mag­gio con una del­egazione uffi­ciale. Dall’11 al 18 novem­bre alle­stirà una mostra in cit­tà, a Palaz­zo Mar­ti­nen­go, ded­i­ca­ta alla e a Toscolano Mader­no. Saran­no esposte anche numerose opere del­la collezione cre­a­ta nel tempo.