e'm apertissima la sfida per la conquista della Bandiera del Lago

Clusanina d’Iseo vince lo spareggio e guida la classifica del Palio delle Bisse: ma Garda e Bardolino non mollano

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Clu­san­i­na vince lo “spareg­gio” tra i pri­mi tre equipag­gi, in lot­ta per la Bandiera del Lago, e con­quista la tes­ta del­la clas­si­fi­ca del .  Gli equipag­gi di Bar­dolino, Gar­da e Clu­san­i­na d’Iseo, nel­la sfi­da di Desen­zano si sono pre­sen­tati  tut­ti a pari med­i­to a  87 pun­ti. Un solo armo però dove­va uscire vinci­tore e la sfi­da desen­zanese ha momen­tanea­mente “incoro­na­to” gli iseani.E’ sta­to il pres­i­dente del­la Lega Bisse Mau­ro Bon­fan­ti, che è al ver­tice anche del Grup­po Bisse di Desen­zano,  a fare da starter nel­la gara dei migliori equipag­gi del Palio delle Bisse. Il sorteg­gio ha asseg­na­to a Ichtya di Peschiera (Alan Di Caprio, Ste­fano Maz­zure­ga, Fran­co Cal­dana, David Brus­co) la cor­sia 1, la peg­giore su questo cam­po di rega­ta. La neo pro­mossa Preon­da di Bar­dolino (Mat­tia Cam­postri­ni, Daniele Bertasi, Romo­lo Squar­zoni, Ettore Mon­ese) corre in acqua 2 a fian­co del­la diret­ta con­cor­rente Fos­ca­ri­na di Gar­done Riv­iera, in cor­sia 3. A Bar­dolino (Bruno Maf­fez­zoli, Michele Berton­cel­li, Pao­lo Tac­coni, Pier Francesco Maf­fez­zoli)  toc­ca la cor­sia 4, una delle più ambite, nel­la 5 c’è Clu­san­i­na (Mar­co Ghezzi, Francesco Bosio, San­dro Bet­toni, Luca Bet­toni) e in quel­la più ester­na, la 6, Gar­da (Mau­ro Bat­tis­toli, Dario Mengh­in, Lui­gi Girelli, Alber­to Malfer). Ichtya parte a raz­zo e vira alla pri­ma boa assieme a Clu­san­i­na. Bar­dolino e Gar­da entra­no in boa con leg­gero svan­tag­gio e si rilan­ciano all’impazzata nel  lato suc­ces­si­vo.  Clu­san­i­na è anco­ra pri­ma all’uscita del­la sec­on­da vira­ta e riesce pure a scrol­lar­si di dos­so Ichtya. Gar­da e Bar­dolino lot­tano prua a prua e si fion­dano all’inseguimento di Clu­san­i­na. Intan­to Preon­da e Fos­ca­ri­na fan­no gara a se gio­can­dosi la “salvez­za” nel­la mas­si­ma serie. L’ultimo pas­sag­gio di boa vede Clu­san­i­na anco­ra in van­tag­gio su Gar­da, la più imme­di­a­ta inse­gui­trice. Sep­a­ra­ta da un bat­ti­to di ciglia segue Bar­dolino quin­di,  Ichtya.  Gli iseani guadag­nano la loro sec­on­da vit­to­ria, dopo quel­la di Peschiera. Clu­san­i­na fer­ma il cronometro sul tem­po di 6”12”. Gar­da chi­ude a 6’14”. Terza Bar­dolino a 6’15”. Ichtya è quin­ta a 6’17”. La sfi­da per la per­ma­nen­za  nel Grup­po A è vin­ta da Fos­ca­ri­na 6’22”. Preon­da che ter­mi­na, ses­ta a  6’26”, saba­to prossi­mo tornerà a gareg­gia­re in sec­on­da bat­te­ria. In clas­si­fi­ca gen­erale Clu­san­i­na ora con­duce a 117 pun­ti, davan­ti a Gar­da, sec­on­da, a 116. Segue Bar­dolino, terza, a 115.  Ichtya a 113 è in quar­ta posizione. Quin­ta è Fos­ca­ri­na a 107, ses­ta Regi­na Ade­laide di Gar­da con 104. La ser­a­ta ago­nis­ti­ca, pre­ce­du­ta dal­la sfi­la­ta nelle vie del cen­tro stori­co e da quel­la in acqua, dei 18 equipag­gi in gara, è inizia­ta con la rega­ta del Grup­po C, sul per­cor­so di 1.834 metri  pre­dis­pos­to dai tec­ni­ci del­la Lega Bisse.  A con­durre la gara, sin dalle prime bat­tute di remo è Stel­la (Alain Bal­lar­di­ni, Val­ter  Gas­pari„ Cris­t­ian Pac­i­ti, Vale­rio Lon­cri­ni) che sale in cat­te­dra già nel pri­mo lato del per­cor­so e gira la pri­ma boa con notev­ole van­tag­gio sug­li inse­gui­tori. Il copi­one si ripete sulle altre due virate. Il verdet­to crono­met­ri­co è elo­quente. Stel­la, la terza bis­sa di Gar­da, chi­ude a 6’44” rifi­lan­do sette sec­on­di a Portesina (6’51”), la sua più imme­di­a­ta inse­gui­trice che riesce a super­are in vola­ta la padrona di casa Sant’Angela Meri­ci (6’52”), terza. A seguire nell’ordine Bir­ba di Lazise (6’53”), quar­ta quin­di  Parati­co d’Iseo (6’55”) e Cà da Mosto di Sirmione (7’46”).  Le prime ombre del­la sera si allungano sul gol­fo di Desen­zano quan­do viene dato il via alla rega­ta del Grup­po B. Regi­na Ade­laide (Manuel Sala, Nico­la Sil­vestri, Mir­co Poz­zani, Cris­t­ian Faraoni) mette subito alla frus­ta gli equipag­gi avver­sari ai quali di fronte a tan­ta supe­ri­or­ità non res­ta che lottare per la piaz­za d’onore. Regi­na tri­on­fa seg­nan­do il tem­po di 6’25”.  Laci­si­um di Lazise (6’35”), nel­la lot­ta per il sec­on­do pos­to supera al fotofin­ish Gar­donese (6’35”) che sale sul ter­zo gradi­no del podio. Car­mag­no­la d’Iseo (6’37”), quar­ta, pre­cede Monte Iso­la (6’39”). Chi­ude il grup­po, ses­ta, Vil­lanel­la di Gargnano (6”53”), che saba­to prossi­mo, sulle acque di casa, tornerà a gareg­gia­re nel Grup­po C. 

Parole chiave: