Feste di carnevale venerdì e Sabato. La sfilata delle maschere rimandata invece a marzo

Danze e coriandoli nella piazza del porto

07/02/2002 in Manifestazioni
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Garda

Dev’essere pro­prio piaci­u­ta all’assessore al Tur­is­mo Anto­nio Pasot­ti la ser­a­ta dan­zante di fine d’anno in piaz­za Cat­ul­lo se ha deciso di repli­car­la anche a carnevale. Per la sera di saba­to 9 feb­braio, infat­ti, a par­tire dalle 20.30, il comune, in col­lab­o­razione con la pro loco, orga­niz­za un bal­lo in maschera nel­la piaz­za del por­to. Valenti­no Mag­nani pro­por­rà musi­ca pop e rock. E le danze saran­no solo il momen­to finale di una due giorni car­nascialesca che vedrà pro­tag­o­niste numerose asso­ci­azioni del paese. «Abbi­amo volu­to orga­niz­zare nell’ultimo fine set­ti­mana di una pic­co­la serie di man­i­fes­tazioni riv­olte soprat­tut­to ai garde­sani», dice l’assessore Pasot­ti, «anche se, ovvi­a­mente, gli ospi­ti sono più che ben accetti: spe­ri­amo di vedere la piaz­za col­ma di gente come a fine anno». Si com­in­cia già domani sera, 8 feb­braio, al pala­con­gres­si con un «diver­ti­men­to in due tem­pi» («La for­tu­na si diverte» e «Chi non lavo­ra non fa l’amore» sono i titoli dei sipari­et­ti) a cura del­la locale com­pag­nia teatrale La Rumaro­la: l’appuntamento è alle 21 e l’ingresso è libero. Il pomerig­gio di saba­to il comune, la Provin­cia, la scuo­la mater­na, le ele­men­tari e le medie, Gaia Lib­ri e Cose, la pro loco e la par­roc­chia saran­no i part­ner di un’animazione ded­i­ca­ta ai più pic­coli. In piaz­za Cat­ul­lo, a par­tire dalle 14, si svol­gerà infat­ti la «Fes­ta di carnevale» ani­ma­ta dal mago Lin­da Blue. Ci saran­no giochi carnevaleschi e con­cor­si… qua­si gratis: per parte­ci­pare occorre infat­ti ver­sare al comi­ta­to orga­niz­za­tore non denaro, ben­sì un qualunque bot­tone. Sono pre­visti il con­cor­so delle «mascher­ine più belle, orig­i­nali, diver­ten­ti» (così dice l’avviso) e una cac­cia al tesoro. Un ate­lier provved­erà al truc­co carnevale­sco dei parte­ci­pan­ti. E per le mamme c’è anche il con­cor­so delle torte: le tre migliori ver­ran­no pre­mi­ate con una tar­ga ricor­do. E alla sera, poi, come s’è det­to, bal­lo in maschera. I ragazz­i­ni potran­no poi repli­care la loro fes­ta di carnevale mart­edì prossi­mo in par­roc­chia: la fes­ta mascher­a­ta è pro­gram­ma­ta per le 14.30. «Quel­la che abbi­amo mes­so insieme con la col­lab­o­razione di molte realtà locali», dice anco­ra Pasot­ti, «è una fes­ta carnevalesca del paese che non sos­ti­tu­isce la sfi­la­ta delle maschere del carnevale garde­sano e veronese. La rasseg­na dei grup­pi fol­cloris­ti­ci del­la nos­tra provin­cia, accom­pa­g­nati dalle nos­tre maschere, ossia Re Ottone, la Regi­na Ade­laide e il Gran Magna Aole, avrà luo­go il 10 di mar­zo, sul lun­go­la­go». Insom­ma: che la fes­ta continui.

Parole chiave:

Commenti

commenti