Ergonomia nell’era del computer

27/08/2000 in Curiosità
Di Luca Delpozzo
Dr. DADA & superEva

Dopo un po’ di tem­po pas­sato al com­put­er avver­tite l’in­dolen­z­i­men­to del col­lo oppure delle spalle? Vi chiedete se ci sia qual­cosa che non va nel­la sedia o nel­la pos­tu­ra? La rispos­ta ai vostri dub­bi si chia­ma ergono­mia, la scien­za che stu­dia l’uo­mo nel­l’at­tivi­ta’ lavo­ra­ti­va. L’er­gono­mia dis­pen­sa, fra l’al­tro, le norme cui atten­er­si quan­do si uti­liz­za il com­put­er, dal­la cor­ret­ta illu­mi­nazione del­la stan­za alla posizione del cor­po rispet­to alla postazione di lavoro. A questo propos­i­to, e’ una rego­la ormai acquisi­ta che gli occhi siano alla stes­sa altez­za del mar­gine supe­ri­ore del­lo scher­mo, che i gomi­ti formi­no un ango­lo com­pre­so tra i 90 ed i 110 gra­di, che i pol­si appog­gi­no sul­la base del tavo­lo. L’er­gono­mia ha trova­to appli­cazione nel­la prog­et­tazione di mobili da uffi­cio come anche ai com­po­nen­ti del com­put­er: in com­mer­cio c’è una tastiera chia­ma­ta Nat­ur­al Key­board che ha lo spazio appos­i­to dove pog­gia­re le mani e i pol­si ed e’ corre­da­ta di un man­uale per la cor­ret­ta posizione davan­ti al computer.

Nessun Tag Trovato

Commenti

commenti