Gienne Ottobre 2018

Anche la sta­gione tur­is­ti­ca 2018, che sem­bra­va non vol­er più con­clud­er­si gra­zie a un set­tem­bre strepi­toso, se ne va negli annali del­la sto­ria eco­nom­i­ca del . Una sta­gione tut­to som­ma­to pos­i­ti­va, anche se da più par­ti si avvertono seg­nali di lievi fles­sioni nelle pre­sen­ze tur­is­tiche rispet­to agli ulti­mi due anni, ma non è che si pos­sa sem­pre crescere! L’importante è non scen­dere nel­la professionalità.
Dunque ora la vita sul lago tor­na alla nor­mal­ità, con un comu­nità che da sem­pre riesce a fare aggregazione.
Spes­so però, feli­ci degli esi­ti sta­gion­ali, ci dimen­tichi­amo di chi, sen­za tan­ti calori, por­ta in giro per il mon­do il nome del lago di Gar­da. E questi sono gli sportivi, non, con tut­to rispet­to, quel­li del­la domeni­ca ma col­oro che allo sport ded­i­cano ore e ore nel­la preparazione atlet­i­ca e poi arrivano ai ver­ti­ci mon­di­ali, ai titoli iridiati, a quelle famose medaglie che di val­ore intrin­seco non ne han­no ma di val­ore umano e fatiche sportive ne grondano.
Non mi va qui di fare nomi di cam­pi­oni mon­di­ali, nazion­ali, region­ali e altri, e questo pri­ma per­ché lo spazio che mi è con­ces­so è trop­po poco e poi per­ché si corre sem­pre, imman­ca­bil­mente, il ris­chio di dimen­ti­care qual­cuno. Quin­di tan­to di cap­pel­lo e plausi a questi gio­vani e meno gio­vani che nel­la qua­si dimen­ti­can­za gen­erale por­tano alti i nos­tri col­ori nazion­ali. Questo in una grande sven­tagli­a­ta di dis­ci­pline che, nat­u­ral­mente par­tendo dal­la vela, nelle sue svari­ate dis­ci­pline e cat­e­gorie, ci por­ta al nuo­to, al ten­nis, al tam­bu­rel­lo, al pugi­la­to, ciclis­mo, cal­cio, tiro al piat­tel­lo, arti marziali, ecc. ecc.
Per arrivare, come pro­prio recen­te­mente è accadu­to con la vit­to­ria mon­di­ale di un nos­tro garde­sano, al tiro con l’arco. Una miri­ade di cam­pi­oni di cui spes­so non conos­ci­amo l’esistenza, se non per il fat­to di ved­er­li, almeno una vol­ta, in occa­sione delle numerose feste del­lo sporti­vo che si sono svolte o si svol­ger­an­no nei prossi­mi mesi in molte local­ità gardesane.
Quin­di dopo i pro­fes­sion­isti del tur­is­mo, ecco i pro­tag­o­nisti del­lo sport, che nelle loro fatiche quo­tid­i­ane riescono a far ricor­dare al mon­do che il Gar­da non è solo mer­av­iglia del ter­ri­to­rio ma anche eccel­len­za sportiva.

Gien­ne-Otto­bre-2018


Tutti i PDF di Gienne - Anche sul Canale Telegram