La moda è arrivata, come sempre, dagli Stati Uniti.

Il monopattino sbarca a Riva ma è a motore

05/09/2000 in Curiosità
Di Luca Delpozzo
p.t.

La moda è arriva­ta, come sem­pre, dagli Sta­ti Uni­ti e in pochi mesi ha con­ta­gia­to anche gli europei, ital­iani com­pre­si, e il monopat­ti­no è ormai ogget­to di cul­to. Supertec­no­logi­co, real­iz­za­to in leghe leg­geris­sime, il pic­co­lo bici­clo viene uti­liz­za­to da tut­ti, dal man­ag­er allo stu­dente per sfrec­cia­re nel affol­late vie cit­ta­dine. A Riva, ieri mat­ti­na, ha fat­to la sua apparizione una rumor­osa ver­sione motor­iz­za­ta su cui un tur­ista ha zigza­ga­to a lun­go tra gli stupi­ti pas­san­ti del cen­tro stori­co. La doman­da di tut­ti era una sola: «Nel­l’iso­la pedonale, il monopat­ti­no a motore è multa­bile o no?»