A Villa La Tassinara una delle più prestigiose rassegne del settore

In mostra i gioielli dell’antiquariato

Di Luca Delpozzo

È sen­za dub­bio una delle più pres­ti­giose mostre di anti­quar­i­a­to e si ter­rà a Desen­zano del Gar­da, dal 7 al 10 set­tem­bre. La sede è Vil­la La Tassi­nara, sit­u­a­ta sul lun­go­la­go fra Desen­zano e Sirmione. La Vil­la, edi­fi­ca­ta alla fine del 1600 per volon­tà del nobile toscano Gio­van­ni Pietro Arrighi trasfer­i­tosi dopo l’esilio da Firen­ze, è imm­er­sa in un ele­gan­tis­si­mo con­testo, deg­no delle antiche dimore patrizie. Vis­itare la mostra è un’occasione per riper­cor­rere tappe impor­tan­ti del­la nos­tra sto­ria, coglien­do par­ti­co­lari e det­tagli tipi­ci delle varie epoche, dal ‘400 alla fine dell’Ottocento.Saranno pre­sen­ti 35 anti­quari ital­iani che pre­sen­ter­an­no una vas­ta collezione di opere che si col­lo­cano tra il Quat­tro­cen­to e gli inizi del Nove­cen­to e, nelle 5 gal­lerie d’arte con­tem­po­ranea, anch’esse ital­iane, ver­ran­no esposti dip­in­ti prove­ni­en­ti da tut­to il mon­do, soprat­tut­to da Europa e Sta­ti Uni­ti. Notev­ole la pre­sen­za di mobili, tra cui gli ele­gan­ti lom­bar­do-veneti rad­i­cati e fine­mente intar­siati, i lac­cati veneziani e i soli­di e raf­fi­nati umbri e toscani.Unici i gioiel­li Bor­boni­ci e Decò, ital­iane ed ingle­si le argen­terie del Set­te­cen­to e dell’Ottocento per le quali è sta­ta allesti­ta una «niche nobil­i­aire». Gli aman­ti del­la Pit­tura del Nove­cen­to potran­no vis­itare una splen­di­da collezione di dip­in­ti. Si seg­nala inoltre la pre­sen­za di un dip­in­to raf­fig­u­rante P.zza San Mar­co con la vista del­la Chiesa del­la Salute, attribuibile a Gio­van­ni Anto­nio Canal, det­to Canalet­to (1697–1768).Gli orari di aper­tu­ra: domani, domeni­ca 8 e lunedì 10: dalle 10 alle 20; saba­to 9: dalle 10 alle 17. Bigli­et­ti: 12 euro intero; 7 euro ridot­to; gra­tu­ito per col­oro che scaricher­an­no il coupon dal sito dell’Organizzazione www.valbrunastudio.it. Info: www.villalatassinara.it