Stasera, a Rivoltella, via alla pluridecennale manifestazione dei «Cuori ben nati»

La Festa del lago all’insegna della bellezza: c’è Miss Italia

Di Luca Delpozzo
Maurizio Toscano

Si attende un bag­no di fol­la, da stasera, nel­la spi­ag­gia di Riv­oltel­la per la 35ª edi­zione del­la Fes­ta del lago e dell’ospite, orga­niz­za­ta dal grup­po folk «», con il patrocinio dell’assessorato al tur­is­mo e allo sport del comune di Desen­zano. Si trat­ta di una delle più gran­di sagre popo­lari del Gar­da, da 35 anni sinon­i­mo di suc­ces­so. Desen­zano, lo spet­ta­co­lo del­la notte d’incanto con i fuochi arti­fi­ciali a parte, non van­ta una sim­i­le man­i­fes­tazione. La Fes­ta del lago di Riv­oltel­la attrae infat­ti decine di migli­a­ia di vis­i­ta­tori in quat­tro giorni di aut­en­ti­ca bal­do­ria, di aggregazione, di spazi sportivi, cul­tur­ali ed enogas­tro­nomi­ci. Un cock­tail che, mal­gra­do siano trascor­si 35 anni, è tut­to­ra godi­bile e fres­co. Il clou è la ser­a­ta dell’elezione di Miss , in pro­gram­ma saba­to, abbina­ta al con­cor­so nazionale di Miss Italia 2001. I «Cuori ben nati» oggi han­no qualche capel­lo gri­gio. Un tem­po gira­vano per i campeg­gi del bas­so lago a selezionare le ragazze olan­desi, tedesche e ital­iane per por­tar­le sul pal­co del­la spi­ag­gia del paese. Era una selezione più sin­cera, fuori dagli sche­mi e dai riti imposti dalle rigide regole dei con­cor­si, che piace­va tan­tis­si­mo al pub­bli­co (in pri­ma fila, nat­u­ral­mente, c’erano gli uomi­ni). Dal ’66 a oggi Riv­oltel­la ha reg­is­tra­to uno svilup­po sen­za eguali. Oltre 7 mila res­i­den­ti con­tro il migli­aio di allo­ra, centi­na­ia di abitazioni, decine di nuove strade, una tan­gen­ziale e nuovi prob­le­mi. Il «Cuori ben nati» sono rimasti con lo spir­i­to dell’epoca, guida­to sem­pre dall’inossidabile Luig­i­no Mura, det­to «Verza», e dal grup­po stori­co dei suoi più affezionati col­lab­o­ra­tori come , Bruno Bre­da e tan­ti altri. Con loro anche le donne, che mai han­no abban­do­na­to il cam­po, pronte a dare una mano tra i for­nel­li e nel mag­a­zz­i­no. E a propos­i­to di for­nel­li, una delle attrazioni mag­giori del­la Fes­ta del lago è pro­prio la cuci­na, che da stasera farà com­pag­nia ai tan­ti vis­i­ta­tori: pri­mi piat­ti, spie­di­ni di pesce, pesce e carne alla griglia, con­torni, il tut­to innaf­fi­a­to dal buon Lugana Zena­to. Il pro­gram­ma è davvero ric­co. Stasera alle 21 si parte con una ser­a­ta di lis­cio: sul pal­co l’orchestra spet­ta­co­lo «Rug­gero Scan­di­uzzi». Domani alle 14 c’è un tor­neo di mini­ball al nuo­vo Cen­tro bal­n­eare del­la Spi­ag­gia d’Oro; alle 19 c’è «Na scarpinàdà a Riultélà», una man­i­fes­tazione podis­ti­ca com­pet­i­ti­va e non com­pet­i­ti­va. Alle 21 musi­ca e bal­lo con l’orches­tra «Cham­pagne». Saba­to si com­in­cia di buon’ora, alle 8, con il tro­feo «Gerel­li», una gara di pesca. Alle 14 di sce­na anco­ra il mini­ball; alle 15 si gio­ca a beach vol­ley; alle 21 musi­ca con il grup­po «Stile Ital­iano» e mezz’ora più tar­di l’atteso appun­ta­men­to con l’elezione di Miss Lago di Gar­da. Domeni­ca si chi­ude. Al mat­ti­no, alle 8, c’è una gara di pesca; alle 9 è in pro­gram­ma una passeg­gia­ta in bici sulle colline moreniche; nel pomerig­gio finali dei tornei di mini­ball e beach vol­ley; alle 16 man­i­fes­tazione di nuo­to alle 16, men­tre la ser­a­ta ris­er­va il bot­to finale. Alle 21 l’orchestra Fabio Armani acom­pag­n­erà Dilet­ta Orlan­di, una can­tante di Riv­oltel­la. Alle 23, il grandioso spet­ta­co­lo di fuochi arti­fi­ciali. Il diver­ti­men­to è assicurato.