Questa la strategia promozionale per il Benaco messa a punto dalla Comunità del Garda.

Nuovi mercati per il Garda

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Esperire nuovi mercati, consolidare i mercati tradizionali. Questa la strategia promozionale per il Benaco messa a punto dalla Comunità del Garda. Con spazi propri o nell’ambito del Club di Prodotto “Laghi”, attivato dall’Enit con la collaborazione di Regioni e operatori privati tra di loro associati, la Comunità del Garda ha varato un intenso calendario di presenze alle più significative manifestazioni turistiche europee, raccogliendo le sollecitazioni di un gran numero di operatori delle diverse sponde del lago e l’invito degli enti turistici sovraterritoriali a rappresentare e proporre unitariamente il lago di Garda u mercati sempre più esigenti.”Vakantiebeurs” di Utrecht – a metà gennaio – ha rappresentato la ripresa di un dialogo con i turisti olandesi, sempre numerosi sul Garda, ma che ultimamente avevano dato segno di una qualche disaffezione. E carta vincente e accattivante è stata per il Garda la proposta di una assai ricca offerta di turismo all’aria aperta, prediletta dal pubblico olandese .Poi, nella seconda metà di gennaio è stata la volta del “C.M.T.” di Stoccarda dove il Garda ha trovato grande attenzione ed interesse soprattutto per la sua offerta di turismo gastronomico e culturale e per i suoi green che hanno catturato l’entusiasmo degli appassionati del golf , sempre più numerosi in Germania.Tra qualche giorno si ripeterà il tradizionale appuntamento con il “C.B.R.” di Monaco di Baviera, dove il Garda sarà presente con un proprio stand unitario, realizzato con la partecipazione degli operatori turistici a rinnovare un rapporto di predilezione del turista del sud della Germania verso quello che è considerato un po’ come il lago di casa, il personale Mediterraneo a portata di mano.In contemporanea con il “C.B.R.” di Monaco va in scena a Montichiari, al Centro Fiere del Garda, ” Nautic Show” il più importante salone della nautica in acque interne dell’Italia. Un salone in crescita ed in espansione a cui la Comunità del Garda sarà per la prima volta presente, affiancando la ricca e variegata realtà cantieristica gardesana. E al “Nautic Show” vi sarà anche la Lega Bisse del Garda a ricordare la tradizione remiera alla veneta che sul Garda e sull’Iseo dà vita alla competizione folcloristico-sportiva per la conquista della Bandiera del lago.A marzo, nell’ambito degli spazi che l’Enit riserva al Club di Prodotto “Laghi” di cui la Comunità del Garda fa parte, si torna a Bruxelles per il “Salon des Vacances” dopo aver proposto il Garda, anche per il 2000, sulle pagine dell’Annuario – Guida del “Royal Automobil Club” del Belgio. Sempre a marzo il Garda unitario sarà in vetrina a Budapest, per il Salone “Utazas”, la più importante fiera turistica dei Paesi dell’est europeo.Infine, a concludere gli impegni del primo semestre 2000, a fine aprile, il Benaco verrà proposto dalla Comunità del Garda al mercato turistico spagnolo nel corso del “SITC” di Barcellona. E si consolidano così le sinergie tra pubblico e privato ed enti cui compete istituzionalmente la promozione turistica. La Comunità del Garda è presente a tutte queste manifestazioni con materiale promozionale unitario del territorio gardesano e con proprio personale in grado di soddisfare con competenza e con perfetta conoscenza della realtà territoriale benacense le diverse richieste dei visitatori .

Parole chiave:

Commenti

commenti