Il pesce di lago ha incontrato lo spumante Berlucchi

Pesce di lago e «bollicine» nel segno di Berlucchi

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Il pesce di lago ha incon­tra­to lo spumante Berluc­chi. Il… mat­ri­mo­nio è sta­to cel­e­bra­to al ris­torante «Garde­sana» di Tor­ri del Bena­co, sul­la spon­da veronese. Dopo un assag­gio nel­la sala del museo del castel­lo scaligero, gli chef Isidoro Con­soli­ni, Flavio Tagli­a­fer­ro e Rodol­fo Zane, bres­ciano di Tig­nale, han­no pro­pos­to piat­ti abbinati alle «bol­licine» del­la Fran­ci­a­cor­ta: cuvée impe­ri­ale brut e max rosè, Cel­lar­ius, ecc. Pao­lo Zil­iani, del­la Berluc­chi, ha spie­ga­to come il pri­mo vino sia for­ma­to «da un Chardon­nauy con sen­tore di frut­ta e un Pinot nero capace di dare la strut­tura», e il Cel­lar­ius sia invece «una ris­er­va par­ti­co­lare, il risul­ta­to di tre vit­ig­ni, com­posti in modo diver­so, con una mat­u­razione di 36 mesi, a con­tat­to coi lievi­ti. Rispet­to al brut, ha una vena di mag­giore roton­dità». Ange­lo Peretti, il gior­nal­ista del­l’As­so­ci­azione «I ghiot­toni» che ha guida­to la ser­a­ta, ha illus­tra­to le carat­ter­is­tiche dei vari abbina­men­ti. «Lo spumante pulisce la boc­ca sen­za far uscire la puz­za del pesce crudo. Nel caso del filet­to di luc­cio, regala una situ­azione di mor­bidez­za. I bigoli? Un tipo di pas­ta con le olive. Come fos­sero spaghet­ti al tor­chio, uni­ti al peper­on­ci­no, alla sar­da e ai fagi­oli­ni». Con pen­nel­late col­orite, Peretti ha par­la­to di una serie di curiosità culi­nar­ie. Enri­co Mario Mon­ese ha spie­ga­to l’at­tiv­ità del­la coop­er­a­ti­va pesca­tori, di cui è pres­i­dente. Da un anno, con una lavo­razione arti­gianale, trasfor­ma in filet­ti una parte del pesca­to. E da qualche mese col­lab­o­ra col Museo d’ac­qua dolce di S.Feliciano, sul Trasi­meno, per stu­di­are nuove linee di com­mer­cial­iz­zazione del prodot­to. Gli onori di casa li ha fat­ti Giuseppe Loren­zi­ni. Il suo alber­go, sit­u­a­to nel por­to di Tor­ri, è uno più pres­ti­giosi del Gar­da. Ha ospi­ta­to, tra gli altri, il re Juan Car­los di Spagna, Car­lo d’Inghilter­ra, gli attori Vivien Leight e sir Lawrence Olivi­er. Tra i pre­sen­ti, lo stori­co Gior­gio Vedovel­li.

Torri del Benaco
Parole chiave:

Commenti

commenti