Alla presenza del vescovo inaugurata la 2ª edizione di «Pulchra Ecclesia». Beccalossi: «La Regione stanzierà 12 milioni di euro»

Pioggia di denaro per le chiese

01/02/2002 in Manifestazioni
Di Luca Delpozzo
Monte Baldo

Al è sta­ta inau­gu­ra­ta ieri la sec­on­da edi­zione di «Pul­chra Eccle­sia», la rasseg­na di arti per lo spazio sacro: rimar­rà aper­ta fino a domeni­ca. La rasseg­na, che al debut­to richi­amò 5000 vis­i­ta­tori, viene orga­niz­za­ta anco­ra una vol­ta dal­la Staff Ser­vice di Bres­cia, in col­lab­o­razione con la Dio­ce­si, la Con­feren­za Epis­co­pale Ital­iana e la Regione Lom­bar­dia. Alla ver­nice era­no pre­sen­ti il Vesco­vo di Bres­cia, mon­sign­or Giulio San­guineti; il vicepres­i­dente del­la Regione, Viviana Becca­los­si; il pres­i­dente del­la Provin­cia, Alber­to Cav­al­li. Il vesco­vo ha avu­to parole di apprez­za­men­to per l’iniziativa, «uni­ca nel suo genere in Italia» e ha aggiun­to che «con l’arte e la bellez­za si pos­sono rag­giun­gere i cuori di chi è meno vici­no e par­lar loro del­lo spir­i­to di Cristo, pietra ango­lare che unisce tut­ti». Viviana Becca­los­si ha ricorda­to che «una tale man­i­fes­tazione non pote­va che svol­ger­si nel­la provin­cia che ha dato i natali a Pao­lo VI, un papa di cui siamo orgogliosi da sem­pre» e ha annun­ci­a­to che la ha stanzi­a­to poco meno di 12 mil­ioni di euro per 16 prog­et­ti di edi­fi­ci sac­ri da risis­temare, «in una Regione dove ne esistono almeno 10 mila». E ha aggiun­to che «in un mon­do che sti­amo guardan­do con occhi diver­si dopo l’11 set­tem­bre, sta par­tendo anche da Mon­tichiari un mes­sag­gio di pace per un nuo­vo e costrut­ti­vo dial­o­go tra le varie reli­gioni in una soci­età ormai mul­ti­razz­iale». Il pres­i­dente Cav­al­li ha indi­vid­u­a­to, con lo sguar­do dell’architetto, alcu­ni ele­men­ti carat­ter­iz­zan­ti di «Pul­chra Eccle­sia», tra cui la mostra delle icone sacre prove­ni­en­ti dal San Pao­lo di Reg­gio Cal­abria. A Mon­tichiari c’era anche Pao­lo Corsi­ni, il sin­da­co di Bres­cia, che ha par­la­to del «con­trib­u­to impor­tante che l’arte por­ta ai val­ori del­lo spir­i­to e di con­seguen­za i pos­i­tivi rif­lessi sul­la vita civile». I ringrazi­a­men­ti degli orga­niz­za­tori sono andati inoltre agli espos­i­tori, al Cen­tro Fiera, pre­sente con il diret­tore Ezio Zorzi, e al Comune di Mon­tichiari, in pri­ma fila con il sin­da­co Gianan­to­nio Rosa e la giun­ta comu­nale al com­ple­to. A fian­co invece del pres­i­dente Cav­al­li sono sta­ti notati gli asses­sori provin­ciali Rober­to Faustinel­li (servizi sociali), Alessan­dro Sala (sport) e Gian­pietro Man­tel­li (Agri­coltura). Pri­ma che il vesco­vo tagliasse il nas­tro, due mem­bri del comi­ta­to orga­niz­za­ti­vo di «Pul­chra Eccle­sia», Domeni­co Mon­tal­to e Pao­lo Gal­lizioli han­no pre­sen­ta­to i con­tenu­ti del­la mostra ed elen­ca­to i vari aspet­ti col­lat­er­ali, fat­ti di con­veg­ni, mostre e con­cor­si. «Pul­chra Eccle­sia» offrirà, con i suoi 112 espos­i­tori (il 30 per cen­to in più dell’edizione 2001), in par­ti­co­lare alle aziende del set­tore arredo litur­gi­co e com­po­nen­ti per il cul­to, para­men­ti, arti­coli reli­giosi, impian­tis­ti­ca, edilizia, restau­ro, infor­mat­i­ca, edi­to­ria. Al clero e a quan­ti oper­a­no nell’ambito del cantiere-chiesa e del­la com­mit­ten­za eccle­si­as­ti­ca (architet­ti, artisti, arti­giani, for­n­i­tori di servizi, respon­s­abili dioce­sa ni e quan­ti oper­a­no nel­la dis­tribuzione del set­tore), la rasseg­na di Mon­tichiari è una nuo­va oppor­tu­nità di incon­tro e di con­fron­to sui temi cul­tur­ali e tec­ni­ci di mag­gior inter­esse. Per quan­to riguar­da i servizi, «Pul­chra Eccle­sia» mette gra­tuita­mente a dis­po­sizione dei vis­i­ta­tori un como­do servizio bus-navet­ta anda­ta e ritorno fra la stazione fer­roviaria di Bres­cia e il Cen­tro Fiera di Mon­tichiari. L’orario d’ingresso è dalle 9 alle 19.I para­men­ti sac­ri costano Si arri­va a 8 mila euro Ogni anno in Italia si costru­is­cono dalle 50 alle 100 nuove chiese. Le par­roc­chie esisten­ti sono 120.000 e ogni giorno han­no bisog­no di manuten­zione, ampli­a­men­ti e restau­ri. Da con­sid­er­are anche i con­ven­ti, le scuole, gli ostel­li, gli ospedali e le case di cura. La Chiesa è vera­mente il più grande cantiere. Coin­volge centi­na­ia di set­tori mer­ce­o­logi­ci diver­si. «Pul­chra Eccle­sia» offre una preziosa oppor­tu­nità di incon­tro tra quan­ti oper­a­no nel cam­po del­la com­mit­ten­za eccle­si­as­ti­ca. Si sta alles­ten­do anche un albo di qual­ità per seg­nalare i prodot­ti: dai mar­mi all’impiantistica, dagli arre­di sac­ri alle vetrate, dai para­men­ti litur­gi­ci agli stru­men­ti musi­cali. Con prezzi per ogni tas­ca e para­men­ti che dai 1500 euro può salire fino a 8.000 euro d’investimento. f.d.c.

Commenti

commenti