Attese migliaia di persone: una festa di sport. Al Centro sportivo si conclude il torneo notturno più importante dell’estate

Polpenazze, è grande calcio

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Mario Mattei

Come ogni anno Polpe­nazze si trasfor­ma per una sera nel­la cap­i­tale del cal­cio dilet­tan­tis­ti­co bres­ciano. Un even­to segui­tis­si­mo da tut­ti gli appas­sion­ati, che per due mesi, e per più di ses­san­ta par­tite, vede andare in cam­po sull’erba del cen­tro sporti­vo i migliori gio­ca­tori del­la provin­cia per gio­car­si una pic­co­la «Cham­pi­ons League» di casa nos­tra. Orga­niz­za­to dall’Unione Sporti­va Polpe­nazze, il tor­neo ha fes­teggia­to quest’anno il ven­ticinques­i­mo del­la sua fon­dazione: 2500 gli spet­ta­tori pre­sen­ti giovedì sera alle semi­fi­nali, record asso­lu­to nel­la sto­ria del tor­neo, a tes­ti­mo­ni­an­za di come la man­i­fes­tazione, oltre a essere un’importante vet­ri­na per i cal­ci­a­tori, è anche pun­to di ritro­vo per una ser­a­ta in com­pag­nia. Da ricor­dare che, orga­niz­za­to dal­la stes­sa soci­età sporti­va, sui campi di Polpe­nazze, Maner­ba e Moni­ga si è appe­na con­clu­so anche un tor­neo gio­vanile di cal­cio a carat­tere inter­nazionale: tal­en­ti in erba di Italia, Fran­cia, Svizzera, Aus­tria, Unghria e Ger­ma­nia si sono dati battaglia com­p­lessi­va­mente per un centi­naio di par­tite; e anche questo even­to sporti­vo è sta­to di grande richi­amo. Ma gli occhi di tut­ti sono fis­sati adesso sull’ultima ser­a­ta. L’assessore allo Sport del Comune garde­sano Giuseppe Tur­ri­na, che stasera sarà a bor­do cam­po e sul pal­co delle pre­mi­azioni, sot­to­lin­ea come il tor­neo sia un di grande richi­amo e di grande spin­ta per il paese: «Il not­turno è uno degli even­ti che mag­gior­mente richia­mano gente in paese. Ver­rebbe da dire: Polpe­nazze, non solo … A parte le bat­tute, devo sot­to­lin­eare che un cen­tro sporti­vo come il nos­tro, un’organizzazione per­fet­ta, l’Unione sporti­va che lavo­ra ormai da anni e prepara tut­to per il meglio, lo stand enogas­tro­nom­i­co che in questo peri­o­do con­ta pochi rivali, fan­no del tor­neo una vera e pro­pria strut­tura polifun­zionale che per due mesi è al cen­tro dell’attenzione di tut­ta la gente del­la provin­cia. Non pos­si­amo che esserne orgogliosi». Il pro­gram­ma del­la ser­a­ta prevede alle 20.50 la finale per il pri­mo e sec­on­do pos­to del­la cat­e­go­ria pul­ci­ni tra Rez­za­to e Valte­n­e­si (nel­la finali­na di giovedì il Sirmione ha scon­fit­to il Cal­vagese 4–1). I bot­ti veri e pro­pri com­in­cer­an­no alle 21.30, con la finale di con­so­lazione tra Alta Ser­bao­toi e Immo­bil­iare Castel­co­vati, che cer­ta­mente nes­suno snob­berà. Alle 22.10 si cele­br­erà l’atto con­clcu­si­vo del not­turno: il pres­ti­gioso tro­feo se lo con­tender­an­no Fin Eco Leas­ing Bres­cia e Mag­a­zz­i­ni Lo di Lupa­ti­ni. Impos­si­bile un pronos­ti­co. Il seg­re­tario dell’Us Polpe­nazze Vale­rio Ori­oli può intan­to trac­cia­re un bilan­cio molto pos­i­ti­vo del­la man­i­fes­tazione: «Bisognerebbe aspettare che vada tut­to per il ver­so gius­to anche stasera per dire che tut­to è fila­to lis­cio; cer­to è che anco­ra una vol­ta il tor­neo si è mostra­to uni­co per qual­ità e orga­niz­zazione, e anche quest’anno gli ottan­ta volon­tari han­no svolto il loro com­pi­to in maniera impec­ca­bile. Un augu­rio par­ti­co­lare va a Rig­a­mon­ti e Colleoni che si sono infor­tu­nati nelle semi­fi­nali di giovedì: spe­ri­amo di ved­er­li in cam­po anche ques­ta sera». Non res­ta che gio­care; si devono asseg­nare anche i titoli di miglior mar­ca­tore (Becca­los­si, con sette reti, è cac­cia di Gar­di­ni a quo­ta otto), miglior dife­sa (al coman­do la Fin-Eco) e la cop­pa dis­ci­plina. Sarà una ser­a­ta mag­i­ca di sport, ma anche un’occasione di ritro­vo, che farà di Polpe­nazze anco­ra una vol­ta il paese principe del cal­cio dilet­tan­tis­ti­co estivo.

Parole chiave: