Seminario sulle arti marziali dell’età medievale

Di Luca Delpozzo
se.za.

Oggi dalle 13.30 alle 18.30, e domani, dalle 9 alle 14, nel­la palestra delle medie di Toscolano Mader­no, si ter­rà un sem­i­nario sul­la scuo­la anti­ca di Daga, denom­i­na­ta «Nova Scrim­ia», a cura del­l’Ar­cam (Asso­ci­azione ricer­ca e cul­tura delle arti marziali). «La scuo­la di Daga e l’arte di difend­er­si è una prat­i­ca rino­ma­ta e di antiche tradizioni — spie­ga Gian­lu­ca Zani­ni, istrut­tore novizio -. Già nel Tre­cen­to i Mag­istri inseg­na­vano ai loro sco­lari tec­niche e meto­di, poi cus­todi­ti nei sec­oli gra­zie all’­opera di col­oro che seguirono le orme trac­ciate dal­la scien­za anti­ca. In ques­ta full-immer­sion sarà pos­si­bile conoscere la scuo­la del Tre­cen­to del Mag­istro Fiore dei Liberi da Pre­mari­ac­co e quel­la del Quat­tro­cen­to di Fil­ip­po Vadi, risco­pren­do non solo le azioni e le strate­gie ma anche il lin­guag­gio tec­ni­co e l’am­bi­ente storico/culturale nelle quali le scuole d’ar­mi e di cav­al­le­ria si for­marono». Un appun­ta­men­to per chi si inter­es­sa dei nos­tri pre­de­ces­sori, per quan­ti prat­i­cano le arti marziali e per col­oro che desider­a­no avvic­i­nar­si ad aspet­ti che oggi è pos­si­bile stu­di­are con spir­i­to di ricer­ca e di arric­chi­men­to stori­co-cul­tur­ale, ma che nei sec­oli pas­sati era­no un vali­do e nec­es­sario stru­men­to di conoscen­za per con­ser­vare la vita. Per infor­mazioni, clic­care sul sito Inter­net www.novascrimia.com.