Tanti successi agonistici per il Circolo Vela Gargnano

01/08/2013 in Vela
Di Luigi Del Pozzo

Fine luglio ric­co di sod­dis­fazioni per il che dopo aver pre­sen­ta­to pres­so la sua sede la 63a del Gar­da (in cal­en­dario il 7–8 set­tem­bre) ha rac­colto in giro per tut­ti i mari, impor­tan­ti suc­ces­si, soprat­tut­to in ambito gio­vanile. A Mari­na di Gros­se­to la squadra del CVG ha parte­ci­pa­to al Mon­di­ale del doppio gio­vanile “Rs Feva” con il prog­et­to “Gar­da Sebi­no”. Gra­zie a Andrea Francesca Dal­l’O­ra (che cor­re­va con la tim­o­niera del lago d’Iseo Marghri­ta Por­ro) ha con­quis­ta­to il Tito­lo Mon­di­ale tra le ragazze, men­tre 4° asso­lu­to si è piaz­za­to l’e­quipag­gio com­pos­to da Leo Stoc­chero (CVT Mader­no) e Gian­lu­ca Vir­gen­ti (CV Gargnano). I pic­coli del­l’ han­no vin­to con Gio­van­ni San­dri­ni la “Tren­to Cup” dei Cadet­ti al lago di Cal­don­az­zo, per poi parte­ci­pare con tut­to il “Bio Team” alle regate del­la Cop­pa Aico sul lago di Brac­ciano. Il tim­o­niere Mar­co Schi­ra­to ha con­quis­ta­to un pres­ti­gioso 7° pos­to alla tap­pa di Tor­bole del Cir­cuito Europeo del monotipo . La base del Cir­co­lo Vela Gargnano, al por­to di Mari­na di Bogli­a­co 2000, ha ospi­ta­to e orga­niz­za­to il Cam­pi­ona­to Ital­iano del­l’Or­dine degli Ingeg­neri. E gli “Ingeg­neri” di Bres­cia (e del CV Gargnano) sono sta­ti i migliori d’Italia…in bar­ca a vela.

L’equipaggio bres­ciano, comanda­to da Pier­lui­gi Omboni ha infat­ti vin­to il tri­col­ore di cat­e­go­ria dis­pu­ta­to lun­go la West Coast lom­bar­da del lago di Gar­da. A bor­do del­la flot­ta del del­la scuo­la vel­i­ca di Gargnano si sono affrontati equipag­gi prove­ni­en­ti da tutte le province ital­iane. Il suc­ces­so è anda­to al team di casa, comanda­to da Omboni, esper­to tim­o­niere già cam­pi­one ital­iano con le clas­si monotipo di Pro­tag­o­nist ed Asso 99. A com­pletare l’equipaggio c’erano altri bravi velisti lacus­tri come Gian­lu­ca Bres­ciani, Alessan­dro Ronchi (fres­co tri­col­ore con il bel monotipo dell’Ufo 22), Mas­si­m­il­iano Manzi­ni e Ger­ar­do Riz­za­to. La bar­ca di Bres­cia ha pre­ce­du­to gli eterni rivali (in ambito sporti­vo più in gen­erale) di Berg­amo con lo skip­per Gio­van­ni Bal­duc­ci, terza Ancona con Fab­rizio Onofri, quar­ta Pesaro con Rena­to Mor­siani. Nel­la flot­ta Sil­ver tro­vi­amo Napoli con Leonar­do Disa, Pescara con Galieo Nico­lai, Tori­no con Sil­vio Furi­one e Gen­o­va con Mas­si­mo Ruat­ti. Tra gli even­ti di con­torno c’è sta­to anche un incon­tro, ospi­ta­to al Cen­tro di preparazione olimpi­ca di a Cam­pi­one, con il prog­et­tista Umber­to Fel­ci, padre di “Ven­to di Sardeg­na” vinci­tore del­l’ul­ti­ma Ostar in Atlanti­co, e di “Clan Grok” la care­na vincitrice nel­l’edi­zione del­l’an­no pas­sato del­la Cen­tomiglia del Garda.

L’organizzazione del Cam­pi­ona­to in acqua è sta­ta cura­ta dal Cir­co­lo Vela Gargnano. L’evento face­va parte delle man­i­fes­tazioni pro­gram­mate per la 58° edi­zione del Con­veg­no nazionale dell’Ordine degli Ingeg­neri.